La crisi di Governo non ferma Salvini. il 'Capitano' conferma: oggi tappa sul Gargano (ma dimentica i fratelli Luciani)

Si celebra oggi 9 agosto l'anniversario dei due fratelli di San Marco in Lamis trucidati dalla guerra di mafia. Presenti istituzioni e Libera, con Don Ciotti. Salvini assente. Verrà, ma solo per un pubblico comizio a Peschici

Mentre i parlamentari - foggiani compresi- compulsano i cellulari in queste ore e si moltiplicano i contatti e le strategie per studiare tecniche di autoconservazione pur di non tornare a casa confidando in “San Giuseppe Conte” e in “San Sergio Mattarella”, il leader e Ministro dell’Interno Matteo Salvini conferma gli appuntamenti di oggi del suo beach tour, “Un’estate italiana”.

Fonti di partito confermano: il “Capitano” sarà in Puglia alle 17.30 sul Gargano, a Peschici, in piazza Sandro Pertini, e a Polignano – Mola questa sera, alle 20.30. Ed è facile immaginare che dalla Puglia continuerà quello scontro a distanza con Roma innescatosi negli ultimi giorni e verrà ribadita la richiesta di chiudere baracca e tornare al voto. Subito. Ovviamente non decide Salvini e chi conosce i meandri parlamentari sa bene che oltre la metà dei deputati e dei senatori voterebbe la fiducia ad un governo guidato anche da Gatto Silvestro pur di non tornare alle urne.

Sui social però la parola d’ordine è ostentare serenità, cedere già idealmente la poltrona, attaccare il ‘traditore’. Faro, Pellegrini, Menga, Lovecchio, Naturale, Troiano, Giuliano (giusto per ricordare qualche nome). Il manfredoniano Tasso va per conto suo. “Un pagliaccio - anche se accreditato di sondaggi altissimi - rimane un pagliaccio. E con la stessa velocità con cui si è gonfiato si sgonfierá” sentenzia Pellegrini.  Toni diversissimi invece dalle parti della Lega foggiana, dove il segretario provinciale Daniele Cusmai suona la carica: “Ma come in questo momento Matteo Salvini ha bisogno di noi e oggi in Capitanata abbiamo l'opportunità di ricordaglielo fisicamente. Ci vediamo a Peschici!". La strategia di Salvini è chiara: sondare gli umori del popolo e perfezionare quella svolta al Sud che completerà la cannibalizzazione dei cinquestelle (che nel Mezzogiorno hanno sempre avuto la loro roccaforte). Non a caso le tappe fino a domenica sono tutte giù, in questa parte d’Italia. Fino a domenica spiagge e piazze a tambur battente.

Faccia a faccia Salvini - Landella?

Anche perché è solo la piazza a dargli soddisfazione. Quegli scampoli di classe dirigente che vanno nascendo da queste parti sono in alto mare, divisi e incapaci di gestirsi e coordinarsi. Si pensi a quanto va accadendo al Comune di Foggia, dove Landella è ancora senza assessori Lega e continua il braccio di ferro partito – gruppo consiliare per sbrogliare l’imbarazzante matassa. “Dovrà dire una parola chiara, solo lui può farlo” spera qualche leghista, mentre Landella cercherà di ritagliarsi in quel di Peschici un momento col vicepremier per ragionare della sua maggioranza, rottasi ancor prima di partire. Ci riuscirà? Dall’appuntamento di Peschici si attendono novità anche in questo senso.

In secondo piano l'anniversario dei fratelli Luciani

E il resto? E il resto è in stand by. Dimenticato. In secondo piano in questo bailamme. Finanche un anniversario cruciale per questo territorio come l’assassinio dei fratelli Luciani. Oggi tutto il Gargano si ferma per ricordare le due vittime innocenti della strage di San Marco in Lamis, barbaramente trucidati il 9 agosto del 2017. Un evento luttuoso che ha sconvolto la Capitanata e segnato una svolta nella consapevolezza della mafia e nella lotta alla mafia in questa tartassata terra. La cerimonia si è svolta questa mattina alla presenza di Don Ciotti e delle istituzioni del territorio. Salvini nelle stesse ore era a due passi, a Termoli, per il suo tour. Ora, va bene tutto, il voto, le urne, gli scontri, i selfie, le spiagge, etc. Ma che ci si dimentichi di un anniversario del genere è triste. La lotta alla mafia - come va ripentendo lo stesso Ministro dell'Interno- ha bisogno di presenza costante, di guardia alta, di messaggi forti. La lotta alla mafia è sempre una priorità. Come è possiible che i "dirigenti leghisti" di questa terra, che tanto puntano sulla legalità, non abbiano preteso quantomeno un messaggio, una parola, un ricordo, ben sapendo che il Ministro sarà qui proprio oggi? Possibile che abbiano tutti dimenticato un anniversario così importante? E allora le cerimonie a cosa servono? Quanta retorica celano? Perchè Salvini sul Gargano verrà. Ma lo farà tra qualche ora. E andrà a Peschici. Per la campagna elettorale. Nella tabella di marcia istituzionale al momento non vi è nulla. E tuttavia la giornata è ancora lunga. Magari qualcosa accade. Forse. Noi, intanto, glielo ricordiamo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento