Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica Cerignola

A Cerignola arriva il salario minimo comunale

I lavoratori impiegati negli appalti affidati dal Comune non potranno percepire meno di 9 euro l'ora

I lavoratori impiegati negli appalti affidati dal Comune di Cerignola non potranno guadagnare meno di 9 euro l’ora.

Lo prevede una mozione approvata dal Consiglio comunale che impegna l’ente a istituire il salario minimo comunale.

La proposta è arrivata dai consiglieri Francesco Sorbo e Tommaso Sgarro ed è stata condivisa dalla maggioranza e dall’amministrazione.

Il salario minimo comunale riguarderà i contratti in cui il Comune di Cerignola sarà stazione appaltante.

“Questa mozione spinge ad adottare un provvedimento, che nei limiti di quella che può essere l’azione amministrativa, anticipa una direttiva Europea, con cui anche l’Italia presto o tardi dovrà fare i conti – ha commentato il consigliere Francesco Sorbo -. Nutro grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto e ringrazio tutta la maggioranza, ed il consigliere  Sgarro, per aver sostenuto e condiviso la proposta”.

Soddisfatto il sindaco Francesco Bonito: “Il consiglio comunale ha mostrato sensibilità e condivisione di fronte ad un tema presente all’interno della nostra Costituzione: il lavoro è l’architrave del nostro Paese, ma dev’essere giusto e dignitoso. È un passo trasversale, sul quale non ci si può dividere, e la nostra assise lo ha dimostrato con una collaborazione proficua per raggiungere un risultato storico per la nostra città. Ringrazio il consigliere Sorbo ed il consigliere Sgarro per aver voluto fortemente questo provvedimento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Cerignola arriva il salario minimo comunale
FoggiaToday è in caricamento