rotate-mobile
Politica Centro - Stazione / Via Torelli Alfonso, 8

A Foggia si respira aria di centrosinistra: oggi si scrive il programma con Emiliano

Sagra del programma del PD e del centrosinistra al Cinema Capitol di via Torelli. Alle 17.30 Emiliano chiude l'evento con un intervento aperto al pubblico

Si respira aria di partecipazione e democrazia al cinema Capitol, dove il centrosinistra foggiano è impegnato nella stesura del programma che in chiusura di lavori verrà consegnato a Michele Emiliano. La 'Sagra del Programma' ha fatto tappa a Foggia, città che oggi più che mai sta dimostrando di voler tornare ad essere protagonista in Puglia. I numeri da capogiro, un'ampia partecipazione e un'impeccabile organizzazione (un gruppo di 80 volontari è a lavoro da settimane per curare ogni singolo aspetto) lo dimostrano. Gli ingredienti ci sono tutti. Spazi riservati agli addetti ai lavori e ingresso libero dalle 17.30 per seguire l'intervento finale di Michele Emiliano, previsto intorno alle 18. Oltre 400 i partecipanti che impegnati in queste ore nel processo partecipativo. 

DICHIARAZIONI DI EMILIANO. Strette di mano e applausi all'arrivo di Emiliano: "Oggi a Foggia abbiamo scelto il Cinema Capitol perchè i luoghi della cultura vanno riaperti. Io sono un appassionato dei social network, potevo fare tutto online, oppure con solo i comizi. Invece abbiamo investito il budget per le sagre invece che sui manifesti per incontrarci, parlare e dare valore a questi luoghi di cultura. Non perdete tempo con me a fare campagna elettorale perché vi aspettate qualcosa in cambio in termini di avanzamento di carriere, o posti di lavoro, o favori di alcun genere.  Non deve mai esserci un sinallagma, nessun do ut des in politica. Non sto cercando di fare il presidente della regione per costruire clientele o a trasferire la politica dentro le istituzioni. Le strutture dei partiti sono una cosa, le istituzioni un’altra. Se vinceremo noi tutti devono sapere che avranno le stesse possibilità".

Queste le parole di Emiliano : "La risposta di Foggia è sorprendente degna di una provincia con una vitalità straordinaria, grandi potenzialità e bellezze naturali inestimabili. Ho avuto modo di conoscere a fondo questo territorio nella quotidianità, anche grazie al mio ruolo di amministratore comunale a San Severo. In questo ultimo anno ho compiuto un vero e proprio viaggio di conoscenza attraverso il Tavoliere delle Puglie, i Monti Dauni, il Gargano e le Isole Tremiti. Più angoli scoprivo, più ne rimanevo affascinato. Ora da candidato presidente della regione sono colpito da un così alto livello di interesse della popolazione a voler essere parte integrante delle scelte politiche future. Ed è su questo entusiasmo, su questa voglia di partecipare che bisogna ripartire per costruire nuove prospettive”.

Il candidato alla presidenza della Regione Puglia ha aggiunto: "Abbiamo strutturato un processo per consentire a ciascuno di voi di esserci, di partecipare, di contare. Avrei potuto limitarmi, in questa campagna elettorale, a una consultazione sul web e poi fare dei comizi. No. Abbiamo scelto una strada complessa, di partecipazione autentica”. La sagra del programma vuol dire tornare alle origini popolari, perchè il centro sinistra non è roba da salotti, il centrosinistra è recuperare lo svantaggio, è uguaglianza, considera le persone allo stesso modo”.

E proseguito: "Siamo qui per ricostruire la fiducia con l’elettorato della provincia di Foggia. Le sagre consentono a tutti di continuare a scrivere il programma e a sorvegliarne la giusta applicazione. La regione cede la sovranità, il presidente non è più un capo di stato, ma il capo dell’esecutivo che dà applicazione agli indirizzi che vengono dal basso”

Mentre dai tavoli della sagra di Foggia continuano ad arrivare idee e proposte, Michele Emiliano via web rivolge un invito a tutti, compresi gli “avversari” di centro destra a partecipare al processo partecipativo. “Mi rivolgo agli scettici: venite a provare, anche solo per criticare, e capirete che stiamo facendo sul serio”.  

In diretta streaming Emiliano spiega ancora il significato del termine sagra: “è il sacro della politica e il popolo ne è parte integrante”. E, sui risultati delle sagre del programma, promette: “Ogni anno i cittadini  ad ottobre attraverso un dibattito pubblico potranno sottoporre le amministrazioni ad un controllo delle proposte”.

A chi gli chiede a quale tavolo di discussione avrebbe partecipato, il candidato presidente del centrosinistra risponde così: “Se sarò presidente della regione, terrò per me la delega alla Sanità. Voglio metterci la faccia su una rivoluzione importante, i politici non devono mettere lingua nelle carriere dei medici. Dobbiamo creare un consiglio collegiale che prenda decisioni, come designare un direttore delle aziende sanitarie. I pugliesi, fino a poco tempo fa, prima di ricoverarsi chiamavano il consigliere regionale. Questa cosa fa orrore.  Faremo una rivoluzione".

COS'E' LA SAGRA. La sagra prevede venti tavoli tematici, con al centro i temi centrali del governo di una regione - dall’ambiente al digital divide, dall’economia alla ricerca, dal paesaggio alla imprenditoria, dalla salute alla cultura - attorno ai quali sarà possibile discutere di strategie e idee innovative elaborate dal gruppo a partire da concetti, esperienze, punti vista differenti. La composizione dei tavoli infatti è assolutamente diversificata e plurale, a mosaico: lavoreranno fianco a fianco esponenti del mondo dell’associazionismo e delle professioni, stakeholder, sindaci e amministratori, esponenti politici di primo piano e soprattutto loro, i cittadini, che animeranno il dibattito. A supporto della discussione ogni gruppo potrà contare sull’aiuto di facilitatori e segretari (figure esperte, formate da un team scientifico che coordina l’intero processo partecipativo).

La 'Sagra del programma' a Foggia: le foto

I tavoli di discussione sono aperti in modo permanente sui social network per aprire ulteriori opportunità di partecipazione. Gli spunti tematici messi a fuoco durante le sagre sono riproposti sulle pagine facebook e twitter dei comitati Emiliano Il Sindaco di Puglia 

Ecco i canali dove poter seguire l'appuntamento: FACEBOOK - TWITTER - DIRETTA STREAMING

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Foggia si respira aria di centrosinistra: oggi si scrive il programma con Emiliano

FoggiaToday è in caricamento