Orta Nova, Tarantino Pdl: “No al rovistaggio dei cassonetti”

"Con l'aumento attuale dei nomadi, il fenomeno del rovistaggio dei cassonetti è degenerato. Attuare norme igienico-sanitarie al fine di prevenire il rischio di infezioni e di contrarre terribili epidemie"

Rovistaggio dei cassonetti

Il consigliere comunale del Pdl di Orta Nova, Gerardo Tarantino, non usa mezzi termini e punta il dito contro la presenza dei Rom in città: “troppi in un paese senza controllo”.

Secondo il consigliere di minoranza, nomadi e stranieri senza fissa dimora rovisterebbero e frugherebbero tra i cassonetti dei rifiuti alla ricerca di cibo, oggetti e indumenti, contribuendo – a suo parere – "alla dispersione della spazzatura e al formarsi di “veri letamai” a ridosso dei contenitori dei rifiuti".

Con l’aumento attuale dei nomadi, il fenomeno è degenerato. Scevro da pregiudizi e da qualsivoglia forma di razzismo e xenofobia, invito pertanto il Sindaco e l’intera Amministrazione Comunale a rivolgere la loro attenzione sul fenomeno del “rovistaggio dei cassonetti”, auspicando un sollecito intervento in termini, non solo di decoro della città, ma soprattutto di attuazione di norme igienico-sanitarie, al fine di prevenire il rischio di infezioni e di contrarre terribili epidemie” dichiara Tarantino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento