Trasporti e Authority: il 14 novembre riunione congiunta tra Comune e Provincia

Piemontese e Santaniello invitano Fitto e Vendola alle Assisi convocate il 14 “Con Governo e Regione vogliamo portare a soluzione la ‘vertenza Capitanata’”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’interruzione dei collegamenti aerei, la cancellazione di una coppia di Eurostar per la capitale, la mancata attivazione dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare: “ciascuno degli eventi citati ha risvolti negativi sulla competitività del territorio, poiché depotenzia le azioni di valorizzazione dei suoi comparti produttivi e riduce la mobilità di persone e merci, ed ancor più sulla percezione di sé da parte della comunità foggiana, che ritiene di essere incomprensibilmente penalizzata da scelte di segno opposto alle proprie aspirazioni”.

E’ un passaggio della lettera inviata dai presidenti dei Consigli comunale e provinciale, Raffaele Piemontese ed Enrico Santaniello, al ministro per gli Affari Regionali, Raffaele Fitto, ed al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per invitarli a partecipare alla riunione congiunta delle Assisi del capoluogo e della Provincia convocata lunedì 14 novembre (ore 10.00) presso l’Aula consiliare della sede di via Telesforo della Provincia di Foggia.

A partire da ieri, “sono interrotti i collegamenti aerei da e per l’aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia a causa dell’asserita insostenibilità economica determinata dal venir meno dei contributi regionali garantiti per tre anni dalla Regione Puglia alla compagnia aerea Darwin – scrivono Piemontese e Santaniello – L’evento negativo, operativamente e simbolicamente, per la Capitanata si somma al depotenziamento dei collegamenti ferroviari tra il capoluogo e Roma, deciso da Trenitalia tanto repentinamente quanto inaspettatamente senza alcuna comunicazione o, ancor meno, confronto con il territorio.

Si tratta di criticità emergenti la cui valenza è ulteriormente enfatizzata dalla scelta del Ministero della Salute, incontrastata dal dicastero delle Politiche Agricole e da qualsivoglia altro rappresentante del Governo, di avocare a sé le competenze precipue dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare istituita nella sede di Foggia ormai più di 3 anni fa e mai attivata”.

Noi per primi siamo consapevoli delle difficoltà affrontate quotidianamente” dal Governo e dalla Giunta regionale, continuano i presidenti delle Assisi del capoluogo e della Provincia, “proprio per tale ragione vogliamo promuovere la costruzione di una innovativa relazione con i diversi livelli di governance, fondata tanto sulla piena responsabilità e sostenibilità degli atti amministrativi che sulla necessità di tutelare e valorizzare le opportunità di sviluppo ed occupazione. E’ un processo politico e civico molto articolato, che trova la sua legittimazione nella più ampia concertazione degli obiettivi fondamentali e nella condivisione dei percorsi da intraprendere; ma la complessità non deve e non può intimorirci, se l’obiettivo è di garantire il più alto valore aggiunto sociale ed economico alle sempre più scarse risorse pubbliche”.

Di qui l’invito a partecipare alla riunione di lunedì, formalmente esteso anche ai parlamentari europei della Circoscrizione Sud, ai parlamentari e ai consiglieri regionali eletti in provincia di Foggia, ai sindaci della Capitanata, al presidente della Camera di Commercio, al rettore dell’Università degli Studi e ai rappresentanti delle organizzazioni datoriali, sindacali e dei consumatori.

La presenza del ministro Fitto e del presidente Vendola, concludono Piemontese e Santaniello, “offrirebbe un contributo fondamentale tanto alla migliore comprensione di alcuni atti che all’individuazione delle strategie più idonee a governare e portare a soluzione la ‘vertenza Capitanata’”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento