Scazzottata tra leghisti sul candidato sindaco: a San Severo finisce in rissa, ad avere la peggio Calvo

Scontro fisico nell'ennesimo vertice sulle elezioni comunali nella cittadina dell'Alto tavoliere. Calvo è finito al Pronto Soccorso, in nottata i medici gli avrebbero eseguito una tac

Foto di archivio (da Ansa)

La riunione in casa Lega finisce a scazzottate. È accaduto ieri sera a San Severo nell'ambito dell'ennesimo vertice politico convocato sulle imminenti elezioni comunali. Il tema che avrebbe incendiato gli animi, provocando una degenerazione della discussione, sarebbe stato quello del candidato sindaco e, nel caso di specie, la candidatura di Rosa Caposiena, Forza Italia, divisiva all'interno del partito, ma alla quale, come raccontato nelle ultime ore, sarebbe arrivato il placet anche di una parte del partito di Salvini. 

Qualche parola di troppo, qualche interesse "personale" tradito pare (come è stato urlato al tavolo), e, alla presenza del delegato provinciale Antonio Potenza, gli animi si sono scaldati e son partite le mani.

Ad avere la peggio Primiano Calvo, che è finito al pronto soccorso con un occhio tumefatto. Ore di apprensione per lui. In nottata i medici gli avrebbero eseguito una tac.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento