Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Il M5S prova a salvare gli 86 milioni del Psr Puglia a rischio: "La lettera di Ursula von der Leyen fa ben sperare"

La presidente della Commissione Europea ha risposto agli europarlamentari capitanati dal foggiano Mario Furore che, accogliendo l'appello di Coldiretti, stanno intercedendo per sbloccare le risorse e scongiurare il disimpegno dei fondi

L'europarlamentare Mario Furore

"Posso assicurarvi che la Commissione prenderà in considerazione l'impatto che la pandemia ha avuto sull'attuazione del Programma, sulla base delle informazioni fornite dalle autorità italiane". Lascia ben sperare la risposta della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen alla lettera inviata dagli europarlamentari del Movimento 5 Stelle per scongiurare la perdita di 86 milioni di euro del Psr Puglia. Il primo firmatario era il foggiano Mario Furore e, assieme a lui, avevano sottoscritto la missiva i colleghi Isabella Adinolfi, Chiara Gemma, Dino Giarrusso e Daniela Rondinelli. Hanno accolto l'appello di Coldiretti Puglia.

“La Regione Puglia non deve perdere i fondi europei per lo sviluppo rurale che le spettano", afferma oggi l'europarlamentare Furore. "È l'unica regione italiana a non aver speso tutte le risorse del Psr a disposizione entro il 31 dicembre 2020. Questo ritardo rischia di portare al disimpegno di 86 milioni di euro, fondi che sono attesi dagli agricoltori pugliesi per far fronte alla difficile situazione economica che stanno vivendo".

La Regione Puglia ha chiesto una deroga per la certificazione del target di spesa del programma di investimenti per lo sviluppo rurale, non essendo stato possibile compensare il ritardo accumulato nell'anno precedente. La richiesta, come osservato anche dalla presidente, è motivata dal Covid e i suoi servizi stanno verificando se ci siano le condizioni e quale importo soggetto al disimpegno automatico potrebbe essere esentato a causa di procedimenti legali con effetto sospensivo e/o giustificato dall'impossibilità di erogare per causa di forza maggiore relativa al Covid-19.

"Nelle prossime settimane, io e la mia collega pugliese Chiara Gemma - annuncia Furore - ci muoveremo insieme a tutti gli europarlamentari pugliesi per assicurarci lo sblocco di queste risorse. Le parole di Ursula von der Leyen di oggi fanno ben sperare. Uniti possiamo incidere per il bene dei cittadini e dell’Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il M5S prova a salvare gli 86 milioni del Psr Puglia a rischio: "La lettera di Ursula von der Leyen fa ben sperare"

FoggiaToday è in caricamento