Palazzo di Città: sul personale risparmiati 3,2 milioni di euro

Castelluccio: “Ci stiamo allineando agli standard qualitativi più elevati”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il notevole risparmio realizzato rispetto al costo del personale è solo uno dei positivi esiti del lavoro svolto negli ultimi 12 mesi e che sta consentendo al Comune di Foggia di allinearsi alle più efficienti amministrazioni locali”. Lo afferma l’assessore alla Qualità amministrativa, Angelo Castelluccio, a commento del report predisposto dal servizio Risorse umane per la programmazione del fabbisogno finanziario nel 2011.

Il dato di maggiore rilievo, sul fronte della spesa, è la realizzazione di economie per circa 3 milioni di euro sulla gestione del turn over dei dipendenti nel triennio 2009-2011; cui si aggiunge un’ulteriore riduzione di 200.000 euro del fondo destinato al salario accessorio. Altri 15.000 euro sono stati recuperati, dall’inizio dell’anno, dall’applicazione delle norme sugli indici di assenteismo, riscontrabili sul sito internet istituzionale del Comune.

Il progetto di rilevazione telematica dei dati elettorali, in tempo reale e all’interno dei seggi, ha consentito di risparmiare circa 1 milione di euro tra le elezioni regionali del 2010 e i referendum del 2011; oltre ad avere migliorato la velocità e la qualità del rilevamento e della trasmissione dei dati stessi. Infine, il Comune non ha sopportato alcun onere per il Censimento dell’Agricoltura, ottenendo “il plauso formale dell’Istat – afferma Castelluccio – per i tempi, la qualità e le economie di spesa garantite”.

In parallelo, si è proceduto alla stabilizzazione definitiva di 40 precari (ex Lsu, Lpu, Co.Co.Co., ecc.) impiegati negli uffici comunali da oltre 10 anni; mentre l’intero personale ha beneficiato dell’allineamento e del pagamento degli oneri contrattuali arretrati ed aggiornati, nonché della definizione, in via transattiva, dei crediti maturati a causa della mancata erogazione dei buoni pasto, ora riconosciuti e pagati regolarmente.

La qualità del lavoro svolto – afferma Angelo Castelluccio - è ulteriormente testimoniata dall’adozione, mai avvenuta prima, del Regolamento per la toponomastica e dalla ricostruzione della Lista Anagrafica Comunale, indispensabile ad evitare costi aggiuntivi in occasione di censimenti ed elezioni. Pur lavorando all’ombra dei riflettori mediatici – conclude l’assessore alla Qualità amministrativa – abbiamo offerto un sostanzioso contributo alla sostenibilità finanziaria dell’Ente, ammortizzando il 50% dei drammatici tagli impostici dal Governo nazionale, e un altrettanto decisivo impulso al miglioramento dell’efficienza dei servizi comunali”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento