Politica

La primavera del Cep: orti urbani, campi da basket e un'area giochi

Aggiudicata la gara per opere di urbanizzazione in via Alfieri. A realizzare la riqualificazione la Gardaunia srl. Previsti quindici orti urbani, campi da basket, di calcetto e di bocce, un'area giochi per bambini e un centro socio-educativo

La bella stagione farà fiorire al quartiere CEP quindici orti urbani, campi da basket, di calcetto e di bocce, un’area giochi per bambini e un centro socio-educativo. “Avremo la possibilità di vedere materializzato un esperimento di qualità urbana promuovendo una nuova socialità all’aria aperta”, dichiara il sindaco, Gianni Mongelli, commentando l’aggiudicazione definitiva della gara per opere di urbanizzazione in via Alfieri, su due aree di circa 5.200 metri quadrati, destinate entrambe dall’attuale Piano Regolatore Generale ad attrezzature pubbliche di quartiere, di cui una a verde pubblico e l’altra ad aree sportive.

Sarà la Gardaunia srl di Foggia a realizzare, in tre mesi a partire dalla sottoscrizione del contratto con il Comune, la riqualificazione e rifunzionalizzazione di un edificio pubblico per servizi culturali, sociali, sportivi e ricreativi e la riqualificazione di altre aree pubbliche realizzando giardini e orti urbani.

“La riqualificazione di un’area che oggi è teatro di degrado”, aggiunge Mongelli, “passa dalla sua rivitalizzazione attraverso la realizzazione di spazi collettivi che coinvolgono gli abitanti della zona e non solo, migliorando così la qualità della vita complessiva”.

Fin dall’inizio della progettazione, l’Amministrazione ha pensato anche al futuro gestionale siglando una convenzione ventennale con l’Associazione “Centro di Solidarietà San Benedetto onlus”, a cui la Regione Puglia aveva dato in concessione una delle due aree ora riguardate dal progetto comunale. Il 23 ottobre 2012, Comune e “San Benedetto” stipularono un protocollo d’intesa in forza del quale il Comune diventò il concessionario dell’area di proprietà regionale, mentre si impegnò ad affidare la gestione in capo all’associazione agli stessi patti e condizioni dell’originaria concessione tra Regione Puglia e “San Benedetto”. Nella convenzione, sono riservati al Comune fasce orarie per l’accesso agli impianti sportivi dei cittadini più svantaggiati

Il progetto integrato è finanziato con 400 mila euro, a valere sull’Asse VII “Competitività e attrattività delle città e dei sistemi urbani” del P.O. FESR 2007-2013 Regione Puglia, e cofinanziato con 135 mila euro dal Comune. La Gardaunia si è aggiudicata i lavori sulla scorta dell’offerta di una serie di migliorie e di un ribasso del 12 per cento pari a un valore di 365 mila 112 euro.

Nell’idea progettuale c’è l’orto urbano, inserito nella più ampia zona destinata ad attività sportive, ricreative e sociali. La progettazione dell’orto urbano nasce dall’idea di rendere i cittadini residenti, ma anche i fruitori del Centro socio-educativo, parte attiva nel processo di riqualificazione della zona. L’autogestione dell’area, infatti, minimizza i costi di gestione e manutenzione e favorisce l’aggregazione sociale. Sono previsti 15 orti, con dimensioni variabili da 38 a 45 metri quadrati, che possono essere utilizzati anche per la realizzazioni di corsi didattici specifici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La primavera del Cep: orti urbani, campi da basket e un'area giochi

FoggiaToday è in caricamento