Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Libri scolastici, la lunga attesa delle famiglie foggiane: "Non hanno ancora ricevuto i rimborsi"

La denuncia è dei consiglieri comunali Pasquale Cataneo, Giuseppe Pertosa e Nicola Russo, nonostante “la presenza dal 23 gennaio del dispositivo dirigenziale di liquidazione per euro 284.767,68 quale contributo regionale”

Foto d'archivio

I tre consiglieri del Comune di Foggia Pasquale Cataneo, Giuseppe Pertosa e Nicola Russo, intervengono sui ritardi di pagamento agli aventi diritto dei rimborsi per le spese di acquisto libri di testo dell’Anno scolastico 2017/2018: “avendo cura di continuare l’attenzione dovuta per la funzionalità e ed i pagamenti posti in essere dall’Amministrazione comunale, anche sulla scorta delle segnalazioni effettuate in merito dalla Corte dei Conti nelle due ultime deliberazioni (n. 47/2017 e 15/2018) con riguardo all’aumento dei tempi medi di pagamento, abbiamo riscontrato – affermano i tre consiglieri comunali che, in questo caso, svolgono la loro funzione elettiva di controllo sul funzionamento dei servizi erogati dall’Ente- un ritardo cospicuo nell’erogazione dei rimborsi previsti dall’art. 27 della Legge n. 448/1998 alle famiglie degli alunni frequentanti la scuola dell’obbligo e secondaria superiore il cui ISEE non sia superiore a euro 10.632,94.”

La precisazioni dell'assessore Lioia

Spiegano i tre consiglieri comunali: “La connotazione di tale ritardo nel pagamento di una spesa obbligatoria a nuclei familiari di cittadini foggiani, in condizioni economiche sicuramente non agiate visto la condizione reddituale attestata dall’ISEE, mal si confà sicuramente in termini di opportunità rispetto ad esempio all’ultima delibera di giunta comunale che aumenta, in modo consistente, gli emolumenti ai dirigenti o all’acquisto del cd “Presidio fisso di polizia locale”. posizionato da qualche mese su viale XXIV maggio, per una cifra superiore ai 27.000,00 euro operando in modo difforme dalle previsioni di una Delibera del Consiglio comunale di Foggia che prevedeva, senza costi, l’utilizzo di locali vuoti presso il Nodo intermodale Stazione di Foggia”.

I tre componenti del Consiglio comunale proseguono: “Non comprendiamo come mai, in un momento di crisi economica del nostro contesto sociale e, soprattutto, durante un periodo di fibrillazione politico/amministrativa vengano adottati atti che aumentano i costi della tecnostruttura mentre, pur in presenza dal 23 gennaio del dispositivo dirigenziale di liquidazione per euro 284.767,68 quale contributo regionale per rimborso spese libri di testo dell’A.S. 2017/2018 ai 1926 aventi diritto a tutt’oggi i nuclei familiari non hanno ricevuto alcun rimborso!”

Pertosa, Russo e Cataneo concludono: “Auspichiamo che arrivi, al più presto una concreta risposta da parte dell’Amministrazione comunale provvedendo immediatamente al pagamento dei contributi previsti agli aventi diritto in modo da alleviare il disagio, soprattutto economico oltre che sociale, che vivono questi nuclei familiari meno abbienti ottemperando così anche alle indicazioni fornite in merito sulle spese obbligatorie dalla Corte dei Conti sezione regionale di Puglia anche perché, come recita la disposizione dirigenziale, sono risorse regionali.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri scolastici, la lunga attesa delle famiglie foggiane: "Non hanno ancora ricevuto i rimborsi"

FoggiaToday è in caricamento