Rifiuti da Roma a Foggia, Papa (Ugl): "Perché Bari non è stata interessata?"

Il commento di Antonio Papa, delegato provinciale dell'Ugl Foggia

Foto di repertorio di Passo Breccioso

Antonio Papa, delegato provinciale della segreteria Ugl di Foggia, interviene sull'accordo trovato tra i governi regionali del Lazio e della Puglia circa il trasferimento dei rifiuti dalla Capitale a Foggia e ad altri tre impianti pugliesi: "Il commissario Grandaliano dispone senza tenrr conto delle effettive capacità di trattamento dell'impianto di Foggia, già sovrastimate, creando il rischio emergenza anche in considerazione dell'aumento della produzione dei rifiuti dei comuni a vocazione turistica che ad oggi già conferiscono presso l'impianto di Basso Breccioso"

Antonio Papa ricorda che l'impianto del capoluogo dauno, "sulla scorta di precedenti autorizzazioni dell'Ager, è andato in soccorso dei comuni della BAT e dell'intera provincia (fino a dicembre 2017) e recentemente anche dei comuni del consorzio fallito SIA Fg/4, la cui autorizzazione è in odore di proroga". 

Quindi, aggiunge, "oggi all'impianto di Foggia si vive ancora una situazione poco felice, in attesa di smaltire i rifiuti trattati nei mesi scorsi e non completamente avviati a smaltimento; quindi l'aggiunta di altri rifiuti indifferenziati (non si capisce ancora peraltro il quantitativo giornaliero da accogliere) rischierebbe di creare ulteriori disagi, mettendo a rischio l'intera gestione rifiuti nel Comune di Foggia"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esponente dell'Ugl Foggia prosegue: "Ci chiediamo come mai Bari non è stata interessata dalla questione 'solidarietà istituzionale' per la Capitale romana. Come mai? Perché si vuole far ricadere sempre sull'impianto di Foggia certi aggravi e non su quello di Bari? All'impianto di Foggia vanno sempre e solo i rifiuti, all'Amiu di Bai l'80% di ricavi"
No dell'Ugl a questa operazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento