Castelluccio dei Sauri vince la sfida sui rifiuti: la tassa ridotta del 15%

Tale risultato deriva dalla riduzione dei costi variabili ottenuta con l'avvio della raccolta differenziata porta a porta che ha registrato nei primi 2 mesi delle percentuali di tutto rispetto (Marzo: 66% - Aprile 74%)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il Consiglio comunale di Castelluccio Dei Sauri ha approvato, tra gli altri punti all'ordine del giorno, il Piano Finanziario 2016 relativo alla gestione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani e le relative aliquote della tassa da applicare (TARI).

Dalla relazione dell'Assessore al bilancio Mattia Azzone, è emerso che per il 2016 la tassa sui rifiuti avrà una riduzione del 15% sulla parte variabile del tributo ed una media del 10% sul tributo complessivo. Tale risultato deriva dalla riduzione dei costi variabili ottenuta grazie all'avvio della raccolta differenziata porta a porta che ha registrato nei primi 2 mesi delle percentuali di tutto rispetto (Marzo: 66% - Aprile 74%).

Prima dell'approvazione dell'accapo, il sindaco Antonio Del Priore ha espresso tutta la sua soddisfazione per i risultati fin qui ottenuti, evidenziando il grande senso di responsabilità della cittadinanza che viene premiato attraverso la riduzione della tassa. Del Priore ha ringraziato gli Amministratori e i componenti del Consiglio che hanno creduto nella scelta coraggiosa di cambiare sistema di raccolta, senza avvalersi di ditte specializzate, con gestione diretta e quindi senza aggravio di costi.

"Questa operazione rappresenta per il nostro Comune un punto di forza in termini di innovazione, rispetto dell'ambiente e del decoro urbano. Adesso sarà importante mantenere le attuali percentuali di raccolta differenziata, tra le più alte in Puglia, per confermare la riduzione dei costi del servizio e quindi della tassa".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento