Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Permessi sindacali in Ataf: “Nessun mal di pancia per la riduzione”

La replica di Aldo Delli Carri, a nome di UILTUIL, FILTCGIL, UGLTrasporti, FAISA CISAL e CONFAIL ACI, in risposta all’articolo ‘Da 200 a 75 giornate di permessi: la sforbiciata di Ataf fa litigare i sindacati’

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

È evidente che chi vi informa in modo distorto tende a minare l'accordo che firmeremo questa mattina. Non è assolutamente vero che qualche sigla sindacale ha "mal di pancia" per la riduzione dei permessi sindacali, anzi quel punto inserito nelle nuove normative non è stato mai in discussione. Le suddette sigle sindacali già dal 15 marzo scorso erano pronte a firmare, ma se ritardo c'è stato è solo per problemi tecnici nella stesura definitiva neanche addebitabile all'azienda. Ora tutto è pronto e oggi firmiamo. Ad essere pignoli posso affermare senza tema di smentita che negli anni passati la fruizione dei permessi sindacali è stata ben al di sotto del 50% di quelle previste. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Permessi sindacali in Ataf: “Nessun mal di pancia per la riduzione”

FoggiaToday è in caricamento