Permessi sindacali in Ataf: “Nessun mal di pancia per la riduzione”

La replica di Aldo Delli Carri, a nome di UILTUIL, FILTCGIL, UGLTrasporti, FAISA CISAL e CONFAIL ACI, in risposta all’articolo ‘Da 200 a 75 giornate di permessi: la sforbiciata di Ataf fa litigare i sindacati’

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

È evidente che chi vi informa in modo distorto tende a minare l'accordo che firmeremo questa mattina. Non è assolutamente vero che qualche sigla sindacale ha "mal di pancia" per la riduzione dei permessi sindacali, anzi quel punto inserito nelle nuove normative non è stato mai in discussione. Le suddette sigle sindacali già dal 15 marzo scorso erano pronte a firmare, ma se ritardo c'è stato è solo per problemi tecnici nella stesura definitiva neanche addebitabile all'azienda. Ora tutto è pronto e oggi firmiamo. Ad essere pignoli posso affermare senza tema di smentita che negli anni passati la fruizione dei permessi sindacali è stata ben al di sotto del 50% di quelle previste. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento