Politica

Riconversione ospedali: la soddisfazione di Sel di Capitanata

Il coordinatore provinciale Domenico Rizzi elogia il metodo della concertazione tra Enti Locali, assessorato alla Salute e vertici dell'Asl di Foggia

Sinistra Ecologia e Libertà di Capitanata e il coordinatore provinciale Domenico Rizzi esprimono profonda soddisfazione per l’ufficializzazione tramite firma di un protocollo d’intesa tra Regione, Asl di Foggia e Comuni della riconversione delle strutture ospedaliere di Monte S. Angelo, San Marco in Lamis e Torremaggiore.

Coloro i quali temevano la mancata riconversione degli ospedali dei tre centri dauni hanno avuto conferma della chiara volontà della Regione Puglia e dell’Assessore Tommaso Fiore di procedere, come promesso, ad una riorganizzazione dei servizi senza sacrificare le esigenze sanitarie territoriali. E’ una tappa importante di un percorso amministrativo e politico lineare e trasparente.

E’, inoltre, il riconoscimento della validità di una politica di programmazione che ha visto nel metodo della concertazione fra Enti Locali, Assessorato alla Salute e vertici dell’ASL FG la chiave di volta per la definizione di soluzioni condivise in grado di promuovere davvero o sviluppo dei servizi sanitari territoriali.

Per quanto riguarda i dettagli della riconversione, è prevista l’apertura di hospice dedicati ai malati terminali ed inguaribili nonché il ripristino delle postazioni 118. Nello specifico l'Umberto I di San Marco in Lamis sarà dotato di un servizio di diabetologia e malattie metaboliche, il San Michele di Monte Sant'Angelo attiverà un Day Service PAC che assicurerà i servizi di day hospital ambulatoriale, e la cura di cataratta, tunnel carpale e avvio alla dialisi mentre Torremaggiore diventerà un centro per la cura dell'autismo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconversione ospedali: la soddisfazione di Sel di Capitanata

FoggiaToday è in caricamento