Politica

Gasolio agevolato, Iaccarino contro il Comune di Foggia: “Respinte 2mila richieste”

Il consigliere comunale dell’Unione di Centro attacca il funzionario dell’ufficio UMA e invita Landella a risolvere la questione con la Regione Puglia

Iaccarino punta il dito contro il Comune di Foggia, che avrebbe respinto circa duemila richieste di gasolio agevolato procurando un danno grave al comparto dell’Agricoltura. Il consigliere comunale dell’Unione di Centro difende le imprese agricole del territorio e chiama in causa l’ufficio UMA del Comune di Foggia, ritenuto responsabile del dramma.

Il consigliere comunale afferma: “Lo scorso 30 dicembre 2013 è scaduto il termino ultimo per la sanatoria pozzi artesiani promossa dalla Regione Puglia. Si scopre però che il Comune di Foggia nulla ha fatto per rendere nota agli agricoltori questa possibilità. Nessuna traccia di avviso pubblico né una seppur minima forma di comunicazione vergata dal funzionario UMA e dal sindaco.

Il 22 gennaio 2014 il dirigente regionale dott. Tedone diffidava il Comune di Foggia dal concedere gasolio agricolo a coloro i quali non rientravano nella sanatoria. Ergo, il Comune da sei mesi è conscio dello stato a cui si sarebbe arrivati ed in cui oggi l'agricoltura foggiana si trova: piantagioni di ogni genere giacciono semimorenti nei terreni, rasentando il collasso. Addirittura agli agricoltori sarebbe stata negata l'accettazione dell'autocertificazione

Leonardo Iaccarino conclude: “Chiedo, prima che sia troppo tardi, un intervento tempestivo del sindaco Landella, il quale dovrà pretendere un incontro urgente presso la Regione Puglia per ottenere un compromesso che porti alla soluzione del problema. Foggia merita di più e ben venga la rotazione di taluni funzionari o dirigenti se produce benefici per la collettività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasolio agevolato, Iaccarino contro il Comune di Foggia: “Respinte 2mila richieste”

FoggiaToday è in caricamento