Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Russo al sindaco di Foggia: “Fai un’ordinanza di chiusura delle scuole”

Per evitare disagi a professori e alunni che arrivano da fuori, per l'ondata di gelo e per il problema riscaldamenti, il consigliere comunale lancia un appello al sindaco di Foggia e all'assessore Claudia Lioia

Il consigliere comunale Nicola Russo fa un appello al sindaco di Foggia e all’assessore all’Istruzione Claudia Lioia, affinché emani un’ordinanza di chiusura per tutte le scuole “in modo da venire incontro anche agli studenti e professori che per raggiungere le loro scuole sono costretti ad avventurarsi su strade provinciali ghiacciate, la cui sicurezza lascia il tempo che trova”

L’esponente di Forza Italia, candidato nella lista azzurra alle Provinciali, evidenzia “l'ondata di gelo che ha investito il centro Sud e costretto molti sindaci a tenere le scuole chiuse per evitare disagi e non correre rischi e lasciare a casa professori e studenti”, sottolineando altresì che “a Foggia si è preferito far riaccendere le caldaie delle scuole solo domenica, cioè in ritardo rispetto alle temperature basse avute nei giorni precedenti all'accensione”

LANDELLA REPLICA: "INFORMATI PRIMA"

Non solo, Russo prosegue: “Molte scuole sono anche senza riscaldamenti, sia per rottura degli impianti ormai obsoleti sia per il sovraccarico delle caldaie stesse. In effetti, la riapertura delle scuole lo scorso 9 gennaio è stata accompagnata da molti disagi, dai licei agli asili”

Perché, aggiunge il consigliere comunale “i problemi non sono solo far riaccendere le caldaie ventiquattro ore prima ma sono proprio strutturali, con impianti desueti ed evidenti deficit di isolamento e coibentazione termica. La maggior parte dei sindaci del Molise, Campania, Basilicata, Puglia e Calabria, hanno preferito tenere a casa bambini e ragazzi anche per non correre rischi sulle viabilità”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russo al sindaco di Foggia: “Fai un’ordinanza di chiusura delle scuole”
FoggiaToday è in caricamento