Fiore a Marasco: “Caos ereditato dalla precedente Amministrazione”

Dopo le accuse del consigliere di minoranza, che aveva invocato le dimissioni di Landella, arriva la replica del capogruppo di Civica per la CapitAmata: "Dimentica in quali condizioni questa Amministrazione si è trovata a operare"

Alfonso Fiore

“È piuttosto singolare che un esponente del centrosinistra, fino a non molto fa, peraltro, simpatizzante dell'altra sponda politica, parli di caos amministrativo e di responsabilità. È dunque il caso di ricordare al consigliere Augusto Marasco in quali condizioni questa Amministrazione si è trovata ad operare, dopo aver ereditato un decreto Salva Enti che costringerà i cittadini foggiani a restituire 38 milioni di euro nei prossimi 10 anni e che ha bloccato il turn over all'ente comunale”. È quanto affermato dal Capogruppo di Civica per la CapitAmata Alfonso Fiore, in risposta alle accuse formulate dall’ex candidato Sindaco per il Centrosinistra.

“Giova, inoltre, ricordare all'ex assessore all'Urbanistica della Giunta Mongelli che l'azienda che oggi, in qualche modo, continua a gestire i tributi dei foggiani, su cui la magistratura sta indagando, è attiva al Comune di Foggia dal 2011, con un contratto di ben 9 anni e con un aggio che è il doppio di quello che percepiva il gestore precedente. E nel 2011 a Palazzo di Città c'era il centrosinistra. Quella stessa parte politica che ha tenuto chiuso il teatro "Giordano" per 8 anni, che ha aumentato tasse e tagliato servizi alla cittadinanza, che è in buona sostanza responsabile del fallimento dell'azienda di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che ha fatto trovare la "monnezza" ai foggiani per strada come addobbi natalizi nel 2012”, ribatte Fiore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Visto che parla di consiliatura, il capogruppo de "Il Pane e le rose" dimentica, volutamente o fortuitamente, che le precedenti amministrazioni andavano avanti quasi esclusivamente in seconda convocazione a causa dei gravi problemi di tenuta politica di quelle maggioranze. Piuttosto ci attendiamo dal consigliere Marasco, che collabori fattivamente, con proposte concrete, alla crescita ed allo sviluppo del territorio. Poiché è compito di tutti i consiglieri comunali concorrere a risolvere i problemi della città, soprattutto se provocati dalla sua stessa parte politica”, ha concluso il capogruppo di Civica per la CapitAmata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

  • È morto Rocco Augelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento