A San Severo tira una brutta aria, ma arriva il Reparto Prevenzione Crimine. "Successo della città"

Soddisfatto il sindaco Francesco Miglio: "E' stata dato riscontro alle nostre esigenze, è un successo di tutti i sanseveresi"

Immagine d'archivio

Buone nuove per San Severo, il Ministro Minniti ha infatti annunciato: “Il Reparto Prevenzione Crimine sarà in città”. La notizia arriva nel giorno stesso dell'ennesima sparatoria in strada, durante la quale un 25enne è stato ferito alla testa e al polpaccio, e che solo per un caso fortuito l'episodio non si è tramutato in un tragedia.

Nel corso della sua audizione di ieri alla Commissione Parlamentare Antimafia, infatti, il Ministro dell’Interno sen. Marco Minniti ha ufficializzato una notizia di fondamentale rilevanza per la comunità, dichiarando che molto presto la Provincia di Foggia ed in particolare la città di San Severo, sarà presto sede del Reparto Prevenzione Crimine.

“Penso che si possa arrivare al concepimento della costituzione a San Severo di un Reparto Prevenzione Crimine – ha dichiarato il Ministro Minniti - per testimoniare il massimo di impegno da parte delle istituzioni statuali”. Come è noto, lo scorso febbraio, al culmine di un momento di particolare recrudescenza del fenomeno criminalità a San Severo, il sindaco Francesco Miglio, nel corso di un incontro in Ministero, aveva inoltrato una serie di richieste al Ministro, a cominciare proprio dalla istituzione del Reparto Prevenzione Crimine e della istituzione di un centro DIA – Direzione Investigativa Antimafia – nella  Provincia.

L'arroganza della criminalità nella San Severo tramortita: così risponde lo Stato

“Le parole pronunciate ieri dal Ministro Minniti – afferma il sindaco – gonfiano di orgoglio e speranza il nostro petto, perché sono state recepite in pochi mesi le istanze della gente di San Severo: è stato attribuito il giusto peso e significato ad un territorio che ha invocato a gran voce una esigenza maggiore di controllo e tutela dell’ordine pubblico, un diffuso desiderio di legalità e nel contempo sono di forte auspicio e speranza per il futuro. E’ un successo che attribuisco esclusivamente alla nostra comunità, 10000 sanseveresi sono scesi per le strade solo pochi mesi fa per chiedere ascolto ed aiuto allo Stato, mostrando il lato migliore di San Severo, che è fatto di gente perbene".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci abbiamo messo il cuore, la faccia, tutto il nostro impegno, ora attendiamo che, in tempi rapidi, sia dato seguito alla istituzione del Reparto Prevenzione Crimine nella nostra città. E’ un segnale forte e nel contempo autorevole della presenza dello Stato. Quanto alla DIA nella nostra provincia il Ministro Minniti ha detto ieri che si sta valutando tale possibilità e noi attendiamo fiduciosi. Questa mattina mi sono sentito telefonicamente con il Capo di Gabinetto del Ministro, Prefetto Mario Morcone, il quale mi ha comunicato - conclude Miglio - che a giorni sarò nuovamente audito dal Ministro per una riunione propedeutica ad una sottoscrizione di una convenzione al fine di individuare l’immobile che ospiterà la sede dell’istituendo reparto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento