Sciolto per mafia, il mistero della relazione su Monte Sant'Angelo: "E' riservata"

Le preoccupazioni del Partito Democratico cittadino che chiede spiegazioni: "Cosa c’è di tanto grave nella relazione integrale da spingere lo Stato a tenerla segreta?”

Il Comune di Monte Sant'Angelo

A Monte Sant’Angelo continua a tenere banco la vicenda relativa allo scioglimento del Consiglio comunale cittadino per presunte infiltrazioni mafiose. A riprendere le fila del discorso è il circolo del PD cittadino, dopo che il T.A.R. del Lazio, lo scorso 4 novembre, non ha concesso la “sospensiva” del procedimento, come richiesto dall’avvocato dell’ex sindaco di Iasio e dei suoi ex consiglieri comunali. Le esigenze cautelari indicate dal collegio difensivo, composto dall'avvocato amministrativista Franco Gaetano Scoca, dai legali Antonio Senatore, Stefano Salvatore Scoca e Lucia Murgolo, sono state condivise e riscontrate con l’immediata fissazione dell’udienza di merito, alla prima data utile tenendo conto dei carichi di ruolo della sezione del Tribunale Amministrativo Regionale.

Spiegano dal Partito Democratico: “Si apprende dal verbale dell’udienza che il giudice del T.A.R. non ha potuto decidere sulla sospensiva anche perché la relazione integrale non è ancora disponibile ed è “riservata”. Questa parola ci ha molto incuriosito ed abbiamo provato a capirci qualcosa in più. Abbiamo così appreso che i documenti sono classificati “riservati” quando la loro divulgazione è idonea ad arrecare un danno agli interessi della Repubblica”.

A quanto pare, la vicenda è destinata a durare ancora a lungo: la discussione sul merito, con sentenza definitiva, è fissata per il 6 aprile 2016. “Fatte queste considerazioni, non comprendiamo perché i membri dell’ex maggioranza vadano in giro esultando per l’esito dell’udienza. Noi siamo sbalorditi e disorientati per il segreto che grava sulla relazione integrale e soprattutto ci chiediamo se le motivazioni che tutti abbiamo letto nella relazione pubblica siano solo una minima parte dei gravi motivi che hanno indotto il Ministro Alfano a sciogliere il Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo per infiltrazioni criminali. Cosa c’è di tanto grave nella relazione integrale da spingere lo Stato a tenerla segreta?”


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Il mare agitato tiene 'in ostaggio' 7 persone (tra cui 3 bambini): militare di Amendola si tuffa in acqua e le salva: "Ho temuto anch'io"

  • Covid19, la Puglia si prepara all'ondata di ottobre: "Ospedali potenziati, regole severissime: sarà una campagna militare"

  • Lucera incredula per la morte di don Alessandro. "Abbiamo perso un amico e un parroco eccezionale"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento