Sciolto per mafia, il mistero della relazione su Monte Sant'Angelo: "E' riservata"

Le preoccupazioni del Partito Democratico cittadino che chiede spiegazioni: "Cosa c’è di tanto grave nella relazione integrale da spingere lo Stato a tenerla segreta?”

Il Comune di Monte Sant'Angelo

A Monte Sant’Angelo continua a tenere banco la vicenda relativa allo scioglimento del Consiglio comunale cittadino per presunte infiltrazioni mafiose. A riprendere le fila del discorso è il circolo del PD cittadino, dopo che il T.A.R. del Lazio, lo scorso 4 novembre, non ha concesso la “sospensiva” del procedimento, come richiesto dall’avvocato dell’ex sindaco di Iasio e dei suoi ex consiglieri comunali. Le esigenze cautelari indicate dal collegio difensivo, composto dall'avvocato amministrativista Franco Gaetano Scoca, dai legali Antonio Senatore, Stefano Salvatore Scoca e Lucia Murgolo, sono state condivise e riscontrate con l’immediata fissazione dell’udienza di merito, alla prima data utile tenendo conto dei carichi di ruolo della sezione del Tribunale Amministrativo Regionale.

Spiegano dal Partito Democratico: “Si apprende dal verbale dell’udienza che il giudice del T.A.R. non ha potuto decidere sulla sospensiva anche perché la relazione integrale non è ancora disponibile ed è “riservata”. Questa parola ci ha molto incuriosito ed abbiamo provato a capirci qualcosa in più. Abbiamo così appreso che i documenti sono classificati “riservati” quando la loro divulgazione è idonea ad arrecare un danno agli interessi della Repubblica”.

A quanto pare, la vicenda è destinata a durare ancora a lungo: la discussione sul merito, con sentenza definitiva, è fissata per il 6 aprile 2016. “Fatte queste considerazioni, non comprendiamo perché i membri dell’ex maggioranza vadano in giro esultando per l’esito dell’udienza. Noi siamo sbalorditi e disorientati per il segreto che grava sulla relazione integrale e soprattutto ci chiediamo se le motivazioni che tutti abbiamo letto nella relazione pubblica siano solo una minima parte dei gravi motivi che hanno indotto il Ministro Alfano a sciogliere il Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo per infiltrazioni criminali. Cosa c’è di tanto grave nella relazione integrale da spingere lo Stato a tenerla segreta?”


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Piero Pelù, rocker innamorato in quarantena a Foggia: "Sono corso da Gianna appena in tempo, in due ci diamo forza"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento