menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furore passa al contrattacco. L'europarlamentare a Piemontese: "A casa mia si chiamano marchette e non fatti"

L'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Mario Furore replica all'assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese

La risposta di Mario Furore a Raffaele Piemontese non si è fatta attendere (leggi qui). L'europarlamentare del Movimento 5 Stelle passa al contrattacco: "Noto con piacere che sulle vicende del Parco Nazionale così come delle consulenze e gli appalti legati al favoloso mondo del Partito Democratico l’assessore al Bilancio non proferisce parole, se non ad una mera elencazione di quanto è stato bravo a spendere i soldi dei pugliesi nei suoi feudi. Questo a casa mia si chiamano marchette, non fatti" tuona l'esponente pentastellato.

"A Piemontese ha dato fastidio che la Barone abbia citato anche Rodi e Vieste nelle sue denunce? Se si, non si ritenga colpito, non è stato fatto il nome di nessuno perché spetta agli inquirenti stabilire eventuali pratiche scorrette di voto a chi sono in capo. Non a noi. Buon lavoro quindi agli inquirenti" chiosa Mario Furore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento