Colpo di scena, Riccardi non si candida con Fitto e punta su Pezzano 'Con' Emiliano. Rimandata 'Laltra Capitanata'

L'ex sindaco di Manfredonia rinuncia alle Regionali. Nelle ultime ore è maturata la decisione di scommettere tutto sull'ex assessore di Cerignola. Non c'è stata l'auspicata sintesi nel neonato movimento politico

Angelo Riccardi e Rino Pezzano

Il duo Pezzano-Riccardi cambia idea. A sorpresa l'ex sindaco di Manfredonia fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura per convergere sull'ormai inseparabile amico, compagno d'avventura, ed ex vice sindaco di Cerignola. Rino Pezzano sarà candidato nella civica di Michele Emiliano Con. Solo fino a un mese fa sembrava impossibile presentarsi con il governatore uscente, anche alla luce delle divergenze di opinioni sui temi clou. Provano a scardinare il sistema dall'interno, rimanendo nell'alveo del centrosinistra ma tentando un'inversione di rotta. E, in fondo, per dirla tutta, nella lista del presidente non sono proprio tutti allineati e sembra ci sia una bella autonomia di pensiero, basti pensare alla presenza dell'ex sindaco di Lucera Antonio Tutolo (lo stesso discorso non vale per la candidata Patrizia Lusi, fedelissima del presidente).

Naufraga, contestualmente - ma dicono tra i denti temporaneamente -, il progetto laltra Capitanata. Le strade hanno cominciato a dividersi quando Costanzo Cascavilla ha scelto Italia in Comune. Ieri è toccato a Giuseppe Mangiacotti, che sarà candidato nella lista dell'Udc-Nuovo Psi a sostegno di Raffaele Fitto. È il rompete le righe, per quanto Pezzano e Riccardi vogliano essere ottimisti e lasciare in stand-by il movimento. Il gruppo si è praticamente sciolto, l'operazione è sfumata ma il patto tra i due fondatori è saldo. Solo tre giorni fa l'ex assessore alle Politiche Sociali e vice di Franco Metta aveva smentito l'ipotesi di un suo impegno diretto, idea solleticata da un post che recitava testualmente "Sarà una campagna elettorale piena di imprevisti". Pare però che la decisione sia stata maturata davvero nelle ultime ore e che i ragionamenti, prima, portassero altrove. 

"Scendiamo in campo per invertire la rotta rispetto a quella che è stata la presenza sul territorio dei consiglieri regionali e degli assessori uscenti. La Capitanata deve assumere un ruolo più centrale rispetto alle politiche regionali - afferma il candidato consigliere regionale Rino Pezzano - Ci sono temi che sono stati trattati con molta superficialità, io ritengo soprattutto per la scarsa incisività dei nostri rappresentanti in Consiglio regionale. Mi auguro allora che ci sia un ricambio, con facce nuove, spirito diverso, attenzione più certosina nei confronti del territorio, soprattutto su temi come quello della sanità e dell'agricoltura".

Non si sottrae a un passaggio sulle sorti del progetto laltra Capitanata, ripercorrendo le ultime profetiche evoluzioni: "La ritengo al momento in stand by. Nasceva per fare sintesi su una candidatura. Io e Angelo abbiamo atteso fino all'ultimo momento per cercare di convergere su un nome. La prima candidatura, di Cascavilla, poi quella nelle ultime ore di Giuseppe Mangiacotti, ci hanno portato a fare una riflessione anche rispetto a quella che è la nostra storia, a quello che ciascuno di noi ha rappresentato nei propri territori e quindi abbiamo fatto una scelta ideologica e relativa a quello che è stato il nostro percorso politico fino ad oggi. Cerchiamo di invertire la rotta stando nel contesto del centrosinistra, lì dove siamo sempre stati. Laltra Capitanata, per il momento, continua ad esistere nei contenuti. Col progetto sicuramente si va avanti ma dal punto di vista delle presenze vedremo se ci saranno le condizioni per proseguire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento