Regionali Puglia 2020

"Potevamo farlo in 90 secondi". L'amarezza di Piemontese: "Il Consiglio ha perso l'occasione di fare la cosa giusta"

L'assessore e consigliere del Partito Democratico, alla fine dei lavori, ha rilevato come bastasse ritirare gli emendamenti e votarne uno solo (con voto palese) che stabilisse quello che già dice la legge nazionale del 2016

L'intervento di Raffaele Piemontese

“Il Consiglio regionale pugliese ha perso l’occasione di fare la cosa giusta e di votare all’unanimità, in modo che la scelta appartenesse a tutte le parti politiche, la doppia preferenza di genere e la composizione delle liste in modo che un genere non superi il 60 per cento del totale dei candidati”. Lo ha detto l’assessore e consigliere regionale del Partito Democratico, Raffaele Piemontese, tra i protagonisti del lunghissimo lavoro di mediazione che ha attraversato tutta la giornata di ieri dell’ultima seduta consiliare della decima legislatura.

“Avevamo il compito semplice di adeguare il sistema elettorale pugliese al dettato nazionale, e potevamo farlo in 90 secondi, ciascuno ritirando i propri emendamenti e votandone con voto palese uno solo che stabilisse quello che già dice la Legge nazionale del 2016”, ha detto Piemontese, intervenendo in Aula all'una e un quarto di stanotte, dopo che parte dei consiglieri della maggioranza avevano abbandonato i lavori facendo mancare il numero legale, per contestare l’ostruzionismo dei gruppi consiliari di centrodestra che chiedevano la discussione a oltranza di 1.950 emendamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Potevamo farlo in 90 secondi". L'amarezza di Piemontese: "Il Consiglio ha perso l'occasione di fare la cosa giusta"

FoggiaToday è in caricamento