Alle Regionali "soldi per garantire voti". Barone non gira la testa dall'altra parte: "E' accaduto sotto gli occhi di tutti"

La pentastellata: "E' assurdo che non si agisca per arginare questi meccanismi che inquinano la politica. Non si può permettere che i cittadini subiscano questo tipo di ‘ricatto’ da parte di chi si approfitta della difficoltà economica e sociale per accaparrarsi voti”

Rosa Barone

La pentastellata Rosa Barone non intende girare la testa dall’altra parte. E, come cittadina prima ancora che come politico, ha deciso di denunciare alle forze dell’ordine quello che, a suo avviso, “è accaduto sotto gli occhi di tutti” durante la campagna elettorale delle Regionali 2020.

La denuncia, depositata già da alcuni giorni, pone l’accento su una presunta compravendita di voti, “un vero e proprio mercimonio di cui, come si può evincere anche attraverso alcuni commenti sui social, anche la popolazione era al corrente”, tuona Barone.

“Pare ci sia stato un certo circolo di soldi per garantire dei voti; un fenomeno non nuovo che però nell’ultima competizione elettorale è stato vistoso, quasi sfacciato. E credo sia assurdo – denuncia la pentastellata a FoggiaTodayche non si lavori e non si agisca per arginare questi meccanismi che inquinano la politica. Non si può permettere che i cittadini subiscano questo tipo di ‘ricatto’ da parte di chi si approfitta della difficoltà economica e sociale di alcuni per accaparrarsi voti”.

Pertanto, Barone ha messo nero su bianco le informazioni in suo possesso. E si augura di non essere la sola a farlo. “Ora il difficile sarà provare il possibile scambio, ma questo non è compito mio”, conclude.

La vicenda è quindi nelle mani degli inquirenti. Intanto sui social lancia un messaggio ai cittadini: Ricordatevi che noi vi rappresentiamo, acquistare la poltrona vuol dire dover recuperare da voi questi soldi. Mi dispiace ma dovete guardarvi intorno: la politica è sempre il riflesso della nostra società”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento