Regionali Puglia 2020

Tre parlamentari cinquestelle scelgono Emiliano a Laricchia. Dalla Leopolda bordate di Renzi: "E' un populista"

Matteo Renzi dalla Leopolda di Firenze sferra l'attacco a Michele Emiliano, che però incassa il sostegno di tre parlamentari del Movimento 5 Stelle Lattanzio, Fioramonti e Nitti

Mentre il Partito Democratico e Michele Emiliano gongolano per il sostegno alle prossime regionali dei parlamentari pugliesi del Movimento 5 Stelle, Paolo Lattanzio, Lorenzo Fioramonti, Michele Nitti, che prefeendo il presidente attuale ad Antonella Laricchia, secondo il ministro Francesco Boccia "hanno dato prova di grande coraggio politico e grande responsabilità", dalla Leopolda Matteo Renzi non perde occasione per attaccare il governatore della Puglia, bollandolo come "populista che ci ha accusato di aver ammazzato i bambini a Taranto, di aver distrutto gli ulivi, che ha bloccato la Tap".

Per il leader di Italia Vivia "c'era un solo voto utile in Puglia, quello di candidare tutti insieme Teresa Bellanova. Avrebbe vinto e consegnato saldamente la regione nelle mani del centrosinistra. Ci hanno detto no e Ivan oggi è in prima linea a combattere una battaglia di valori e ideali contro Michele Emiliano e Raffaele Fitto.

Alle bordate di Renzi i dem replicano con le parole del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia pronunciate a Modena alla festa nazionale dell'unità: "Oggi è in gioco il futuro della Puglia e dei pugliesi, non possiamo far ripiombare la Puglia indietro di vent'anni, mi auguro che la scelta di campo dei tre parlamentari progressisti eletti nel M5S sia d'esempio ai tanti elettori cinque stelle pugliesi che hanno la stessa visione sociale, ambientale ed economica e hanno a cuore il futuro della Puglia e del Paese"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre parlamentari cinquestelle scelgono Emiliano a Laricchia. Dalla Leopolda bordate di Renzi: "E' un populista"

FoggiaToday è in caricamento