Regionali 2020, aperture straordinarie dell'Ufficio Anagrafe per il rilascio dei documenti

Gli orari di riferimento per gli uffici della sede di Palazzo di Città (corso Giuseppe Garibaldi, 58) e della Circoscrizione Arpi - Croci Nord (viale Candelaro, 102)

Immagine di repertorio

In occasione del referendum e delle elezioni regionali del 20 e 21 settembre, gli uffici deputati al rilascio della carta d'identità elettronica dell'Anagrafe di Foggia resteranno aperti, presso le sedi istituzionali, anche nei giorni di sabato e domenica.

Questi gli orari di riferimento: sabato 19 settembre dalle 8:30 alle 12:30 e domenica 20 settembre, giorno delle votazioni, dalle 8:00 alle 23:00 nella sede di Palazzo di Città (corso Giuseppe Garibaldi, 58); solo domenica 20 settembre, giorno delle votazioni, dalle 8:00 alle 15:00 per quanto riguarda la Circoscrizione Arpi - Croci Nord (viale Candelaro, 102).

Ai fini dell'espressione del voto, sarà possibile esibire la carta d'identità anche se scaduta o altro documento di identificazione rilasciato dalla pubblica amministrazione, purché munito di fotografia. Pertanto, le carte d'identità e gli altri documenti di identificazione, pur se scaduti, sono validi se possono assicurare la precisa identificazione del votante.

Si precisa, inoltre, che ai sensi del D.L. 19 maggio 2020, N. 34 coordinato con la legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77 ha prorogato la validità della carta d’identità al 31 dicembre 2020 (la validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento). E' previsto, altresì, che in mancanza di idoneo documento di identificazione, uno dei membri del seggio, che conosca personalmente l'elettore, può attestarne l'identità e, se nessuno dei membri del seggio è in grado di accertarne l'identità, l'elettore può presentare un altro elettore del Comune, noto al seggio, che ne attesti l'identità.

In occasione di questa consultazione elettorale ed anche in relazione al fatto che la consegna della carta d'identità elettronica avviene dopo 6 giorni lavorativi dall'emissione, il Ministero dell'Interno con la circolare n. 2/2018, ha ritenuto di equiparare la ricevuta della richiesta della carta d'identità elettronica a documento valido ai fini del riconoscimento dell'elettore.

La stessa ricevuta, risponde ai requisiti del documento di riconoscimento di cui all'art. 1, comma 1, lettera C del D.P.R. N. 445/2000. Infatti contiene: foto del titolare, dati anagrafici dello stesso, numero della carta d'identità e timbro del Comune.

Tutto ciò premesso, si ricorda che per l'emissione della carta d'identità elettronica bisogna munirsi di una fototessera, carta d'identità scaduta o in scadenza, tessera sanitaria, ricevuta del versamento o, in alternativa, sarà sempre possibile corrispondere l'importo dovuto utilizzando carte di credito e carte di debito, anche in considerazione che in quei giorni gli uffici postali sono chiusi. In caso di smarrimento della carta d'identità bisogna munirsi anche della denuncia da presentarsi all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento