"Ho pianto, ci sto male". Prime parole da ex sindaco di Tutolo: "Ora voglio rappresentare la Capitanata in Regione"

Antonio Tutolo ha presentato oggi le dimissioni da sindaco di Lucera. Si candiderà alle elezioni regionali in una delle liste di Michele Emiliano

“Mi sono fatto una testa di pianti oggi al Protocollo. È stata una scelta sofferta”. Con la voce ancora rotta, Antonio Tutolo confida così le sue emozioni a poche ore dalle dimissioni da sindaco di Lucera. “Non so quando mi passerà questo magone. Ci sto male. Mi ha dilaniato”. 

La notte ha portato consiglio. Ieri sera, quando si è presentato al cospetto dei suoi concittadini per una diretta sui social non aveva ancora maturato questa decisione, assicura all’indomani. “Prendere quattro anni e buttarli a mare non è una cosa semplice. So già che mi mancherà non andare in Comune”. 

Seppure con un groppo in gola, è convinto della sua scelta di lasciare Palazzo Mozzagrugno per candidarsi alle elezioni regionali. Non è ancora chiaro in quale lista a sostegno di Michele Emiliano, e forse non sarà la civica 'Con'.

Raccogliere i frutti di questi anni, tra inaugurazioni e finanziamenti, “sarebbe stato comodo”, ribadisce oggi, “ma sarei stato un vigliacco”, perché sente di poter portare le istanze del territorio a Bari. 

Non recederà dal suo proposito nei venti giorni che la legge gli concede per un ripensamento. “Io voglio convincere i miei concittadini e tutti i cittadini della Capitanata che ho voglia di rappresentarli, e di rappresentare le esigenze, i problemi, mai rappresentati con la giusta caparbietà probabilmente. E per fare questo dovevo esserne convinto io per primo”. 

Già nelle prossime ore potrebbe essere reso noto il nome del candidato sindaco del gruppo 'Facciamo Piazza Pulita'. La scelta potrebbe ricadere su Giuseppe Pitta, costretto a fare un passo indietro da candidato in pectore alle elezioni regionali per agevolare la corsa di Antonio Tutolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento