Referendum trivelle, così il Movimento Nuova Voce: ‘Ancora una volta la politica non basta’

Ha dichiarato Pierluigi Bruno, presidente del Movimento Nuova Voce

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il 17 aprile si vota per il referendum sulle Trivelle, con questo si conferma ancora una volta la mancanza di una politica attiva sul territorio pugliese per salvaguardare un bene tanto prezioso come il nostro mare ed il nostro stupendo paesaggio. "È ovvio che siamo a favore e che voteremo si al referendum, ma al tempo stesso siamo amareggiati perché la nostra politica ancora una volta non basta a fermare questa spiacevole situazione"  ha dichiarato Pierluigi Bruno, presidente del Movimento Nuova Voce.

Con il referendum si spera che almeno la cittadinanza riesca a fermare le trivelle nel nostro male anche perché il nostro amato Gargano vive del proprio mare e del proprio paesaggio che attira ogni anno milioni di turisti.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento