Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Landella innamorato di Amiu Puglia: “E’ patrimonio della città e società del Comune”

L'Assemblea di Amiu Puglia SpA ratifica le nomine di Lucia Lambresa e Francesco Borgese nel CdA. Landella: "La differenziata potrà partire in tempi rapidi"

Ratificate le nomine di Lucia Lambresa e Francesco Borgese, entrambi nel CdA di Amiu Puglia, Landella si lascia andare ad una dichiarazione d’amore nei confronti dell’azienda che gestisce il servizio rifiuti a Bari e Foggia: “Amiu Puglia SpA è un patrimonio della città. Siamo parte di questa holding non con un approccio rituale e formale ma con la volontà di offrire il nostro contributo, le nostre proposte e le nostre idee ad una società che rappresenta una ricchezza e, insieme, uno strumento per cogliere le opportunità che il futuro ci offre in questo strategico settore”. E ringrazia il sindaco Antonio De Caro per la propensione al dialogo e per la condivisione degli obiettivi di lungo periodo".

Il primo cittadino prosegue: “Oggi più che mai, specie nel campo di servizi così importanti, occorre ragionare in una logica di sistema, operando attraverso strategie che operino in un’ottica di consorzio, unica via per poter essere presenti in chiave competitiva sui mercati. Al netto delle quote di partecipazione societaria (20,87%), Amiu Puglia SpA è a tutti gli effetti una società del Comune di Foggia. È questo l’approccio, anche sul piano metodologico, che intendiamo assumere con convinzione e dal quale discendono obblighi e responsabilità”

Landella aggiunge: “In quest’ottica è necessario muoversi in un’unica direzione, guardando all’azienda nella sua globalità e non soltanto alle porzioni di più diretto e specifico interesse. Su questo punto la condivisione riscontrata con il sindaco De Caro è l’assicurazione di un interesse e di un’attenzione reciproca che sono fattori decisivi per migliorare i servizi. L’installazione dei 100 nuovi cestini portarifiuti è ad esempio la conferma della bontà di questa tendenza.

E conclude: “Così come la raccolta differenziata, che potrà partire in tempi rapidi avendo adesso superato gli ostacoli burocratici che riguardavano l’utilizzo dei mezzi, di cui l’amministrazione comunale ha disposto la cessione in comodato modale ad Amiu Puglia SpA, rappresenta il banco di prova sul quale la comunità di Foggia e l’azienda si misurano per dimostrare di essere all’altezza della sfida tesa all’efficacia e all’efficienza nell’assicurazione del servizio”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Landella innamorato di Amiu Puglia: “E’ patrimonio della città e società del Comune”

FoggiaToday è in caricamento