S’infiamma la campagna elettorale: dure accuse di Bordo al cinquestelle Tasso (che lo querela)

Il candidato alla Camera nel collegio uninominale Cerignola-Manfredonia querela il suo avversario del Partito Democratico, Michele Bordo

Antonio Tasso

“Quando alla mancanza di argomentazioni si sopperisce tentando di offendere e screditare la reputazione di un avversario con dichiarazioni pubbliche diffamatorie, vuol dire che non si è adatti al ruolo che si vuol ricoprire.” Così, Antonio Tasso, candidato alla Camera nel collegio uninominale Cerignola-Manfredonia, "in merito alle ichiarazioni diffamatorie da parte del candidato della coalizione di centrosinistra, Michele Bordo".

L'accusa di Bordo durante il PD Day: “Uno che di mestiere trucca le playstation e vende cd falsi non può stare bene con la sua coscienza”

Questa la difesa di Antonio Tasso: “I cittadini non meritano di essere rappresentati da gente capace di scendere così in basso pur di raccattare voti. Ho ricevuto, in questi giorni, la solidarietà e le dimostrazioni di stima di tanti manfredoniani che mi conoscono bene e sanno chi sono. Ho deciso di difendere la mia reputazione, quella di un uomo che ha sempre lavorato onestamente e con dignità, utilizzando gli strumenti che la legge mi mette a disposizione. Nella giornata di ieri ho sporto, infatti, una querela per diffamazione aggravata nei confronti di Michele Bordo”.

“La mia campagna elettorale continuerà nel massimo rispetto degli elettori e degli avversari con i quali continuerò a confrontarmi ed anche a scontrarmi, se necessario, ma sui contenuti. Lo farò nell’interesse dei cittadini e del territorio, ma non lascerò che nessuno, né sul piano politico, né sul piano personale, possa mettere in dubbio la mia onorabilità e la mia onestà e, soprattutto, non permetterò al rappresentante di un partito che ha candidato indagati e imputati di ogni genere, di diffondere falsità sul mio conto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento