Querelle sul quartiere Ferrovia, Mainiero ha un'idea: "Controllate in quanti vivono negli immobili della zona"

All'indomani della querelle tra Lega, residente di viale XXIV maggio e via Lanza, e della risposta pilatesca dell'assessore alle Attività Produttive Amorese, il capogruppo di Fdi presenta mozione di indirizzo

“L'emergenza vissuta dai residenti del Quartiere Ferrovia merita risposte immediate. Ogni Autorità, per quelle che sono le sue competenze, ha il dovere di provare a contrastare il degrado in cui versa questa zona, in cui la massiccia presenza di cittadini stranieri è spesso l'origine di risse e paura tra i cittadini. Una prima risposta può essere data attraverso un monitoraggio di quanti vivono negli immobili ubicati a ridosso della stazione”. Giuseppe Mainiero, capogruppo Fdi al Comune di Foggia, prova a fornire indicazioni alle istituzioni e alla politica, tirandosi fuori dalla mera propaganda che imperversa nelle ultime settimane.

Il consigliere comunale prosegue: “Non è un mistero che in moltissimi appartamenti vi siano situazioni di sovraffollamento, con stranieri e migranti stipati in numero assai superiore alla capienza degli immobili, situazioni spesso, se non sempre, favorite da famelici proprietari italianissimi. È tempo di intervenire, un fenomeno che va estirpato operando una verifica puntuale mai avvenuta e provvedendo a sanzionare e denunciare coloro i quali non rispettano le norme poste a disciplina della pubblica incolumità e delle condizioni igienico-sanitarie minime per la vivibilità”.

E sottolinea: “Un compito che la legge assegna al corpo di Polizia Locale, con il potere anche di effettuare sgomberi coatti in caso di trasgressione delle regole. Così sarà possibile cercare di tamponare il sovraffollamento della zona e dare la testimonianza reale del fatto che regole non sono un optional. Ho predisposto e depositato una mozione di indirizzo per il sindaco in modo che predisponga una ordinanza urgente per effettuare queste verifiche”.

“I comuni non sono i titolari dei poteri necessari per affrontare il tema della immigrazione clandestina e sconfiggere questa emergenza. Ma hanno alcune competenze che possono essere sfruttate efficacemente e che la politica ha il dovere di indicare” evidenzia il consigliere, rispondendo così all’assessore Amorese.

Giuseppe Mainiero conclude: “La discussione in Consiglio comunale della mia mozione sarà l'occasione per riflettere sulla situazione complessiva del Quartiere Ferrovia, mettendo da parte la demagogia e la superficialità. Il nostro compito è dare risposte nei limiti delle prerogative amministrative assegnate ai Comuni. Questo anche per affiancare l'ottimo lavoro svolto dalle forze dell'ordine e dal prefetto Mariani. Se la politica saprà superare le scorciatoie demagogiche forse si potranno individuare le risposte che servono ad evitare i disagi che i cittadini residenti vivono, per non parlare del depauperamento del loro patrimonio immobiliare, costato anni di sacrifici andati ormai in fumo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento