Gestione cimitero, Prc: “Cittadini lamentano scarsa pulizia del luogo”

Giorgio Cislaghi: "Perché non è stata assicurata la continuità lavorativa ai lavoratori della cooperativa "Pulieco" che sino al 31/12 ne eseguivano la pulizia?"

Cimitero Foggia

Già alcuni mesi fa, in una sorta di batti e ribatti con l’amministrazione comunale, gli Amici della Domenica avevano sollevato e si erano interessati del problema relativo al degrado del cimitero.

Questa mattina è il circolo “Che Guevara” del Prc a lamentare la “scarsa pulizia” del luogo a partire dal primo gennaio, data in cui – secondo Cislaghi – sarebbe dovuta cominciare la nuova gestione da parte dell’azienda aggiudicatrice dell’appalto.

“Perché il Comune le ha concesso due mesi di proroga senza che sia stata assicurata la copertura dei servizi necessari a garantire la pulizia e la dignità del luogo dove riposano i nostri cari? Perché non è stata assicurata la continuità lavorativa ai lavoratori della cooperativa “Pulieco” che sino al 31/12 ne eseguivano la pulizia?” chiede il segretario del circolo all’assessore al ramo Pellegrino.

“Non vogliamo pensare che le assunzioni per garantire un servizio pubblico, ancorché fatte da un’azienda privata, debbano sottostare alle nefaste regole della partitocrazia” conclude Cislaghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento