Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Privatizzare gli aeroporti? Pugliese risponde a Minervini

La proposta dell'Assessore regionale Guglielmo Minervini circa un'ipotetica privatizzazione degli aeroporti pugliesi risponde sorpreso il segretario Aldo Pugliese della Uil

L'Assessore regionale Guglielmo Minervini ha annunciato la volontà di privatizzare gli aeroporti pugliesi cedendo ai privati parte delle quote dell’azienda a partire dal 2013, anno in cui, secondo Minervini, “termineranno i fondi comunitari”. La proposta ha suscitato la sorpresa di Aldo Pugliese, segretario Generale della UIL di Puglia e di Bari che ha definito l'idea "un'inattesa novità, considerato che lo stesso Assessore Regionale ai Trasporti aveva sempre promesso e giurato che quanto concerne il sistema dei trasporti pugliese si sarebbe deciso di comune accordo nell’ambito della cabina di regia competente".

"La stessa - ha continuato Minervini in una nota - si è riunita a fine luglio senza che l’idea della privatizzazione di AdP fosse presa in esame". Il segretario, che si augura ironico di potersi spiegare la proposta di Minervini non come conseguenza del caldo estivo, spiega: "Non è affatto vero che i fondi europei cesseranno di essere versati. Accadrà che la Puglia non rientrerà più nell’Obiettivo 1 dell’Unione Europea, ma i fondi comunitari, sebbene minori, continueranno ad arrivare". E aggiunge: "Comunque, ben venga il processo di privatizzazione, giacché significherebbe un cambio di mentalità all’interno dell’azienda, mirato al conseguimento di utili e quindi al massimo sfruttamento delle potenzialità di tutta la rete infrastrutturale aeroportuale regionale e non solo di parte di essa, come avvenuto finora, a tutto svantaggio di Foggia e Grottaglie, scali finiti spesso e frettolosamente nel dimenticatoio mentre Bari e Brindisi scoppiano ai limiti delle proprie capacità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Privatizzare gli aeroporti? Pugliese risponde a Minervini

FoggiaToday è in caricamento