menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A San Nicandro è scontro sul Pug, Il Pd attacca Gualano: “Nessun confronto con le altre forze politiche”

Il capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico Matteo Vocale attacca l’amministrazione: “Un piano urbanistico così importante si dovrebbe approvare all’unanimità”

"È bene che i sannicandresi sappiano che nel prossimo consiglio comunale il sindaco Gualano porterà il Piano Urbanistico Generale (PUG). E lo fa senza aver aperto prima un minimo confronto con le altre forze politiche". Così il segretario cittadino e capogruppo in consiglio comunale del PD di San Nicandro Garganico, Matteo Vocale, che sulla sua pagina Facebook commenta la convocazione del prossimo consiglio comunale.

"Si, perché un piano urbanistico è così importante, per la vita stessa della città e dei cittadini, - continua Vocale - che si dovrebbe approvare all'unanimità, ovvero con una maggioranza più ampia possibile.
E' quello che chiedevamo da mesi, forse anni. Ma il sindaco e i suoi mentori, che vi fanno credere che noi dell'opposizione siamo i cattivi, in realtà vogliono fare e disfare come pare a loro, non curandosi di null'altro che delle proprie cosucce”. 
 

“Ieri (mercoledì 23 maggio, ndr) alle 19 era prevista una Conferenza dei capigruppo (dove, cioè, tutti i presidenti dei gruppi politici dovrebbero incontrarsi per decidere come e quando fare il Consiglio e cosa mettere all'ordine del giorno). Convocata come al solito in modo irrituale, come fosse un incontro tra comari dal parrucchiere. Alle 17 (due ore prima) era già pubblicata la convocazione del Consiglio con l'OdG.
E allora, di cosa parliamo?”
 

“Noi alla conferenza dei capigruppo, a farci prendere in giro non siamo andati – precisa Vocale-. Come si può presupporre che una città vada avanti se chi "da le carte" (chi comanda) mette l'interesse comune dietro a tutto? Il confronto istituzionale da 4 anni è pari allo zero. Vogliono approvare un PUG monocratico, con solo 9 voti a favore: se ne assumeranno le responsabilità davanti a più di 15.000 persone e ai loro figli".


Poi, il segretario conclude: "I consigli a palazzo Zaccagnino potevano farsi già da mesi. E il merito di un lavoro del genere non può non venire da lontano. Loro (Gualano e la sua giunta, ndr), che immeritatamente se ne vantano, non sono ancora capaci, da mesi, di dirci quanti e quali uffici verranno trasferiti di nuovo li, mentre il resto dello stabile è ancora da pulire e igienizzare.
Noi non abbiamo timore di dirlo: siamo alla mercé di una combriccola di buontemponi e avventurieri dell'antipolitica che tutto avrebbero da fare, meno che amministrare un comune. Tantomeno quello di San Nicandro Garganico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento