"Nessun asse con Landella". Il PD sul coinvolgimento di Marasco al Pug: "Non ha nulla a che fare con il partito"

La replica del Partito Democratico alla notizia dell'incontro sul Piano Urbanistico Generale tra Franco Landella, il prof. Karrer e l'ex capogruppo in Consiglio comunale del PD, Augusto Marasco

Landella e Marasco

In merito alla riunione capitolina di mercoledì scorso tra il sindaco di Foggia Franco Landella e il prof. Karrer sul Piano Urbanistico Generale, al quale era presente anche l'ex capogruppo del PD in Consiglio comunale Augusto Marasco, nonché ex candidarto sindaco dei dem e del centrosinistra alle elezioni comunali 2014, il circolo del Partito Democratico di Foggia fa sapere, attraverso una nota stampa a firma del segretario cittadino Davide Emanuele e del gruppo consiliare, che "non c'è un "asse" tra il Partito Democratico foggiano e il sindaco di Foggia Landella sul futuro Piano Urbanistico Generale", aggiungendo che il gruppo consiliare del Comune di Foggia e tutti i rappresentanti politici e istituzionali del PD foggiano "non hanno “nulla da spartire” con Franco Landella e con la sua maggioranza di centrodestra, sono e saranno portatori d'idee e programmi nettamente distinti e coerentemente alternativi a quelli dell'attuale Amministrazione comunale”.

E ancora, si legge nella nota, "lo abbiamo dimostrato con le denunce pubbliche sulla gestione dei fondi destinati alle politiche sociali, sulle inefficienze della Polizia locale e la totale assenza di Vigili Urbani in strada, sull'insicurezza e il degrado complessivi della città. Siamo stati noi a mettere a nudo le contraddizioni politiche della maggioranza, emerse fin dalla prima riunione del Consiglio comunale, e le lotte intestine al centrodestra che sono all'origine di 'veline' e 'pettegolezzi' indirizzati alla stampa. E continueremo a farlo con maggiore impegno e forza, e con l'unico intento di offrire ai cittadini di Foggia un'alternativa politica e programmatica seria e credibile a Franco Landella e alle forze politiche che lo sostengono"

Il segretario cittadino e il gruppo consiliare scrivono: "Ecco perché possiamo affermare con assoluta certezza e senza alcun timore di smentita che il coinvolgimento di Augusto Marasco nella fase di elaborazione del Piano Urbanistico Generale non ha nulla a che fare con le sue passate funzioni istituzionali e politiche svolte in rappresentanza del Partito Democratico. Attengono, piuttosto, alle sue note competenze professionali, evidentemente apprezzate dal sindaco. Alla riunione svolta a Roma (di cui il PD nulla sapeva), dunque, non ha partecipato alcun esponente politico del PD".

Il Partito Democratico di Foggia conclude: "Con altrettanta serenità possiamo affermare che non ci sono "esponenti" o "referenti" o "rappresentanti" del Partito Democratico coinvolti nella procedura di definizione del Piano Urbanistico Generale di Foggia. Avviata, peraltro, dopo 5 anni di totale inerzia amministrativa e senza che sia stata resa nota alla città la visione che s'intende concretizzare. Proprio il PUG sarà un tema di confronto serrato e, se necessario, aspro con l'Amministrazione comunale qualora dovessero emergere elementi non in linea con la nostra idea di città. Sempre che si arrivi alla conclusione della procedura tecnica e non si buttino al vento altri 5 anni e altro denaro dei contribuenti foggiani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento