"Chi abbatte gli alberi taglia, taglia il futuro": a Cerignola monta la protesta di GD e PD

La protesta: "Passeggiando, ci si ritrova di fronte ad uno scempio senza precedenti: alberi secolari, sani e robusti, abbattuti senza alcun criterio, due piazze sventrate, cancellata in pochi giorni la storia di due quartieri"

La protesta

"Attraversando Piazza Firenze e Piazza Sant’Antonio, a Cerignola, ci si ritrova di fronte ad uno scempio senza precedenti: alberi secolari, sani e robusti, abbattuti senza alcun criterio, due piazze sventrate, cancellata in pochi giorni la storia di due quartieri".

E' quanto dichiarato dal segretario dei Giovani Democratici di Cerignola, Ladogana. "Purtroppo però non è la prima volta che ci si ritrova a dover commentare atti amministrativi scellerati come quello appena descritto, in materia di gestione del verde pubblico e ambientale. Tutti ricordano gli alberi secolari abbattuti in Villa Comunale senza alcun motivo e nella connivenza più assoluta dell’amministrazione Metta, così come tutti ricordano il caso del punteruolo rosso”.

"In quel caso - continua Ladogana - l’emergenza era sotto gli occhi di tutti da ben due anni ma l’assessore all’ambiente Lionetti decise colpevolmente prima di aspettare che tutte le palme fossero ormai incurabili per poi giustificarne il recente abbattimento, nonostante le nostre tempestive e reiterate denunce. Così, in questi giorni, per risolvere il problema legato alle radici dei pini secolari di piazza Firenze e piazza Sant’Antonio, l’amministrazione e l’assessorato all’Ambiente hanno pensato di procedere direttamente all’abbattimento degli alberi".

E questo, si legge nella nota stampa, "nonostante le relazioni di stimati agronomi indicassero il buono stato di salute delle piante e suggerissero interventi alternativi. Per questi motivi, ieri sera, stanchi della spregevole gestione del verde pubblico degli ultimi due anni, abbiamo deciso di mettere in atto una protesta, dal titolo “Chi abbatte gli alberi taglia il futuro”, piantando dei cartelli a firma Partito Democratico e Giovani Democratici Cerignola al posto degli alberi abbattuti, sia presso piazza Firenze che presso piazza Sant’Antonio".

"L’abbiamo fatto, comunicando dei messaggi importanti in materia di ambiente, salute pubblica e storia, per cercare di sensibilizzare la cittadinanza - conclude il segretario dei GD - rispetto a questo fondamentale tema e nella speranza di fermare l’ormai intollerabile mannaia che Lionetti e Metta hanno deciso di utilizzare con la natura della nostra Città, danneggiando incoscientemente e irrimediabilmente il patrimonio verde urbano di Cerignola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento