rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Incentivi per nuove botteghe artigiane e un parco della città sotterranea: la ricetta di Angiola per il centro storico

Il candidato sindaco di Foggia punta sulla valorizzazione del patrimonio federiciano e dell'enogastronomia locale

Dopo la passeggiata al Quartiere Ferrovia, il candidato sindaco Nunzio Angiola sceglie il cuore antico della città, per incontrare residenti e commercianti e raccogliere le loro istanze.

Si ripromette di trasformare il centro storico, “da troppi anni in stato di abbandono”. La sua ricetta prevede un piano di recupero per intervenire sulla pavimentazione e l’arredo urbano, ma anche incentivi per chi aprirà botteghe artigiane e di vendita di prodotti locali. “È assurdo come non ci sia un negozio di souvenir della città e che diventi di giorno quasi impossibile trovare più di un ristorante aperto nel centro storico che faccia cucina tipica, per dare ospitalità ai turisti che apprezzano tanto la nostra cucina”, afferma Nunzio Angiola.

In caso di elezione, si impegna a istituire un presidio fisso della polizia locale. Il leader di una coalizione di quattro civiche punta, però, anche sulla valorizzazione del patrimonio federiciano e della città sotterranea. E non è un caso, fa notare, come in una delle liste che sostengono la sua candidatura  - Effetto Foggia – in filigrana si veda l’immagine di Federico II.

“Costringeremo, se sarà necessario, tutte le istituzioni in grado di finanziare un progetto per rendere percorribili i camminamenti federiciani fatti realizzare dall’imperatore Federico II, trasformando tutta la zona del centro storico in un immenso parco sotterraneo”. Si tratta, a detta del docente universitario, di interventi realizzabili nel breve e nel medio periodo, ma che “potranno cambiare il futuro di questa città”.     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incentivi per nuove botteghe artigiane e un parco della città sotterranea: la ricetta di Angiola per il centro storico

FoggiaToday è in caricamento