"Il pronto soccorso del 'Lastaria' deve essere riaperto". Consiglieri comunali e regionali in coro: "È indispensabile per 60mila abitanti"

Non c'è pace per il pronto soccorso del Plesso 'Lastaria' di Lucera. Dopo la chiusura di ottobre le polemiche non si placano. De Leonardis: "Chiudere il 'Lastaria' ha sortito un ingolfamento di quello foggiano"

Si sono riuniti, questa mattina, dinanzi il pronto soccorso del Lastaria i consiglieri comunali Giuseppe De Sabato, Franco Angelo Ventrella, Antonio Buonavitacola per chiederne l'immediata riapertura come da ricorso presentato al Tar, essendo il punto di accesso per tutti i Monti Dauni, con un bacino d'utenza di più di 60 mila abitanti.

A corroborare le loro istanze c'erano i consiglieri regionali Giandiego Gatta e Giannicola De Leonardis. Per Gatta la chiusura del pronto soccorso altro non è che la continuazione del progetto del governo Vendola, durante il quale, diversi ospedali dei comuni più piccoli furono chiusi inesorabilmente. Per questo, il consigliere di Forza Italia ha formulato una interrogazione in consiglio regionale, al Presidente Emiliano e all'assessore Lopalco. Per l'esponente di Fratelli d’Italia, Giannicola De Leonardis, il Lastaria, se non si dovessero prendere le giuste decisioni, potrebbe diventare una Rsa pubblica, ossia una struttura che ospiti degenti che non troverebbero posto in altre strutture. 

"Chiudere il pronto soccorso del 'Lastaria' - spiega De Leonardis - ha sortito un solo effetto: ingolfare ancor di più quello foggiano, che già aveva code di attesa di ore. 

Si parla di

Video popolari

"Il pronto soccorso del 'Lastaria' deve essere riaperto". Consiglieri comunali e regionali in coro: "È indispensabile per 60mila abitanti"

FoggiaToday è in caricamento