Commemorazione 68esimo anniversario dei bombardamenti: il programma del 22 luglio

Mongelli: "Solo mantenendo vivo il ricordo di tragiche vicende come questa è possibile maturare una coscienza diversa, che si alimenta di principi unici come il rispetto, l’altruismo, la solidarietà"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Dopo quasi settant’anni, le ferite di quel terribile dramma che fu la Seconda Guerra Mondiale sono ancora aperte e vive nella memoria dei cittadini foggiani, che pagarono a caro prezzo un conflitto che ebbe come unico risultato un interminabile elenco di distruzioni e morte”. Il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, ricorda così le vittime dei bombardamenti sulla città in occasione del 68° anniversario, che sarà commemorato il 22 luglio con una serie di manifestazioni organizzate dall’Amministrazione Comunale.

Ogni conflitto è sempre una sconfitta per l’uomo – dice Mongelli – e per la sua capacità di riuscire ad anteporre le idee e il dialogo al ricorso alle armi. Foggia è stata vittima di questa sconfitta, ferocemente violentata nell’animo e nel corpo dalle scellerate scelte di chi volle portare avanti con lucida follia un insensato progetto di supremazia. L’orrore di quei giorni, l’inesorabile consumarsi di una tragedia annunciata sono e devono rimanere vive nella nostra memoria e in quella dei nostri figli. Solo mantenendo vivo il ricordo di tragiche vicende come questa è possibile maturare una coscienza diversa, che si alimenta di principi unici come il rispetto, l’altruismo, la solidarietà. Purtroppo, guardando a questi ultimi settant’anni, l’uomo ha dato dimostrazione di dimenticare troppo spesso la brutalità della guerra e gli effetti devastanti tanto sulla popolazione civile quanto sul sistema sociale e culturale. Il mio augurio è che il futuro possa essere segnato da un rinnovato spirito di pace e cooperazione che sancisca il primato della parola su quello delle armi”.

Di seguito il calendario delle manifestazioni organizzate in occasione del 68° anniversario dei bombardamenti sulla città di Foggia che si svolgeranno il 22 luglio.

Ore  11.00 Cerimonia commemorativa e deposizione delle corone al Monumento ai Caduti in Piazza Italia

Ore 11.30 Cerimonia commemorativa e deposizione delle corone alla Lapide ai Caduti nella Stazione ferroviaria

Ore 12.00 Rintocchi della Torre Campanaria del Comune in ricordo dell’incursione aerea del 22 luglio 1943

Ore 12.15 Santa Messa presso la Basilica di San Giovanni Battista celebrata dall’Arcivescovo Metropolita Mons. Tamburino

Ore 19.00 Presentazione del libro “Foggia città martire” di A. De Santis presso l’Auditorium Santa Chiara

Ore 20.00 Cerimonia di inaugurazione delle stele commemorative in memoria di Padre O. Tempesta e del dott. D. de Mita all’interno della Villa Comunale “Karol Wojtyla”

Ore 21.00 Concerto lirico-sinfonico dell’Orchestra Liberopensare diretta dal M° Marco Maria Lacasella presso il Chiostro di Santa Chiara.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento