Aeroporto Gino Lisa, Salatto: "Bene l'amministrazione, ora il Governo"

"Premessa esposta alla serietà di un Governo nazionale che sta ancora gingillandosi con il Piano per il Sud"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L'approvazione del progetto preliminare sull'allungamento della pista dell'aeroporto "Gino Lisa" resta una premessa, responsabilmente incardinata dall'Amministrazione comunale di Foggia, ma esposta alla serietà di un Governo nazionale che sta ancora gingillandosi con il Piano per il Sud». E' il commento di Michele Salatto, responsabile delle Politiche di sviluppo del Partito Democratico della provincia di Foggia, alla notizia dell'approvazione, da parte della Giunta comunale del capoluogo, dell'atto che consente di avviare la procedura tecnico-amministrativa per la realizzazione materiale dell'opera da parte di Aeroporti di Puglia.

«Avviare la procedura - prosegue Salatto - non significa che si può ritenere acquisito un risultato che, con il concorso decisivo dell'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Guglielmo Minervini, è entrato nelle priorità dell'intera Capitanata e dell'intera Puglia, come auspicato dal PD. Ora resta la cosa più importante - conclude l'esponente del PD - la reale finanziabilità di un'opera proposta nel pacchetto di "Puglia Corsara" e dell'aggiornamento dell'Allegato Infrastrutture, sui quali, a luglio, ancora non si ha notizia alcuna, dopo che il ministro Raffaele Fitto aveva avviato, sei mesi fa, un tour nelle regioni meridionali che minaccia di essere stato solo propagandistico».

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento