La ricetta della legalità 'Made in San Severo'

San Severo partecipa al bando ‘Cantieri innovativi di antimafia sociale’: "“Il progetto si propone di avviare un processo di educazione all’antimafia rivolto alla cittadinanza"

Piazza Municipio a San Severo

L’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di San Severo ha presentato alla Regione Puglia il progetto relativo al bando ‘Cantieri innovativi di antimafia sociale’ intitolato ‘Made in San Severo, la ricetta della legalità’. La partecipazione al bando regionale è avvenuta attraverso la costituzione di una ATS (associazione temporanea di scopo) che vede come capofila il comune di San Severo insieme alle cooperative ‘Sociale Agape’, ‘Sociale Fortore Habitat’, a Smile Puglia Ente di Formazione e Consorzio Mestieri.

Dichiara il sindaco avv. Francesco Miglio: “Il progetto si propone di avviare un processo di educazione all’antimafia rivolto alla cittadinanza, con laboratori di rigenerazione ed animazione di spazi pubblici ed il coinvolgimento attivo di persone marginalizzate (disoccupati, donne sole, neet, migranti) per promuovere auto-imprenditoria e migliorare l'architettura socio-culturale degli spazi comuni”.

Le attività di animazione socio urbana e di laboratorio si svolgeranno nei locali confiscati alla criminalità e messi a disposizione dal Comune di San Severo e in altri luoghi, individuati in base alla disponibilità di scuole, associazioni, istituzioni ed enti del territorio, partner del progetto con la sottoscrizione di un protocollo di rete.

“Al centro delle attività - aggiunge l’assessore ai Servizi Sociali avv. Simona Venditti - la tematica ‘Cibo e arte’ come elementi identitari di una comunità. Da ciò l’assunto ‘Arte e Cibo come bene comune’: produzione culinaria ed artistica al centro di un processo di empowerment sociale. I destinatari parteciperanno a laboratori in cui sia presente il trinomio cittadinanza attiva, arte e agri-food. Esso faciliterà la nascita di un gruppo promotore capace di attuare un format di animazione sociale ‘Made in San Severo’ che utilizzi il cibo (laboratori esperenziali) e l’arte (laboratori di arte del riuso, digital street-art) come strumento educativo di rigenerazione urbana e sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento