Boom di produzione olearia, crescita in Puglia del 175%. Cusmai (Lega): "Nonostante scellerata gestione Emiliano, vicini ad istanze imprese"

Nota del segretario provinciale della Lega: "Tanti gli imprenditori che hanno cessato la loro attività ed è anche a loro che va la nostra vicinanza con l'impegno di portare le loro vertenze nella prossima battaglia per le elezioni regionali in Puglia”

“Secondo gli ultimi dati, la produzione olearia del 2019 in Italia raddoppierà rispetto al 2018 con un aumento dell'89%, garantendo la solita qualità di un prodotto di eccellenza  che equivale a 330.000 tonnellate di olio extra vergine di oliva. La nostra regione è la regina incontrastata della produzione con il 60% dell'olio totale prodotto in Italia e un aumento della produzione rispetto allo scorso anno del 175%.

Ovviamente non sono tutte rose e fiori: la scellerata gestione dei PSR da parte del presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, ha sicuramente influito negativamente in termini numerici nella produzione di olio, un esempio su tutti la mancata vicinanza e soluzione dell'annosa problematica legata alla Xylella.

Se in questi anni si fossero attuati i PSR e si fossero sbloccati fondi per sviluppare le imprese e il lavoro, tante piccole-medie imprese del settore,  già colpite da una pesante tassazione e da una burocrazia folle, la situazione sarebbe stata nettamente migliore. In questi anni purtroppo tanti i giovani, tanti gli imprenditori che hanno cessato la loro attività ed è anche a loro che va la nostra vicinanza con l'impegno di portare le loro vertenze nella prossima battaglia per le elezioni regionali in Puglia”. Così il segretario provinciale della Lega, Daniele Cusmai.

“Vogliamo ringraziare tutti coloro che con coraggio, sacrificio e passione, continuano questo duro lavoro per portare sulla tavola degli Italiani e in tutto il mondo, un prodotto unico che qualcuno vorrebbe imitare ma non riuscirà mai.  Dobbiamo lottare per tutelare una eccellenza che tutto il mondo ci invidia e combattere chi, come gli europarlamentari del Partito Democratico, che  votarono a favore dell'importazione di olio tunisino in Europa a discapito del nostro made in Italy. La Lega provinciale sarà sempre accanto alle aziende per tutelare i prodotti della nostra amata terra ed è per questo che stiamo lavorando per realizzare a breve un evento che li valorizzi e metta al centro del programma il Made in Italy e il suo valore indiscusso. Qualcuno si vergogna della propria identità e delle proprie radici, noi non lo faremo mai” conclude Cusmai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento