rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Cerignola, Sgarro PD: “Abbiamo cercato di fermare la privatizzazione del cimitero”

«La nostra posizione è nota da tempo. Sarebbe stato più utile un progetto diviso in lotti funzionali da realizzare attraverso l’autofinanziamento, che un grande appalto da 15.000.000 di euro”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

«Il PD ha responsabilmente portato il dibattito sull’ampliamento del cimitero in consiglio comunale, dopo che questo’ultimo era stato esautorato dall’amministrazione di centrodestra sulla decisione circa le modalità di realizzazione dell’opera. Purtroppo non è bastato alla maggioranza per ritornare sui propri passi e rimettere in discussione la privatizzazione del cimitero messa in atto». Commenta così il segretario del Pd di Cerignola all’indomani del lungo dibattito svoltosi presso l’aula consigliare Giuseppe Di Vittorio di Cerignola, sull’ampliamento del lato est del cimitero.

«La nostra posizione è nota da tempo. Sarebbe stato più utile un progetto diviso in lotti funzionali da realizzare attraverso l’autofinanziamento, che un grande appalto da 15.000.000 di euro. La maggioranza ha scelto la strada della speculazione economica che nulla ridarà in termini di lavoro alle piccole-medie imprese locali e alla manodopera del territorio, che invece saranno sottoposte al giogo del subappalto.

Un bando che per giunta, come ben ha messo in evidenza il gruppo consiliare del PD, presenta non pochi errori e lati oscuri e che rischia di essere impugnato, con grande danno per la collettività. Con grande senso di responsabilità – continua Sgarro - il PD ha messo in mostra le lacune di un bando raffazzonato e impreciso».

«Bene hanno fatto le opposizioni, e qualche voce libera e isolata della maggioranza, a chiedere che questo fosse ritirato e si aprisse un dibattito vero in consiglio comunale sull’ampliamento del cimitero, così come del resto già deciso all’unanimità dal consiglio stesso nella seduta del 26/03/2012. Purtroppo ha prevalso la cieca logica affaristica di questa maggioranza. Ce ne rammarichiamo.

Il capogruppo di FI Vitullo, ha caricato il voto sull’o.d.g. del PD di una valenza fortemente politica, a ulteriore testimonianza di un provvedimento blindato nelle segrete stanze e quindi immodificabile. I momenti di tensione pubblica tra i consiglieri di centrodestra non hanno che potuto confermare le crepe di una maggioranza che non c’è più e che vive orami l’atto del consiglio comunale con profondo fastidio e vistoso nervosismo».

«Adesso è bene che la città sappia – conclude il segretario PD - chi dovrà ringraziare per la privatizzazione del cimitero che farà lievitare costi e di fatto priverà la popolazione di quello che è un bene comune urbano che andrebbe riorganizzato, ottimizzato, non svenduto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola, Sgarro PD: “Abbiamo cercato di fermare la privatizzazione del cimitero”

FoggiaToday è in caricamento