rotate-mobile
Politica Manfredonia

"Il PD scompare a Manfredonia". Per Gatta è "cartellino rosso a Emiliano e avviso di sfratto dalla Regione"

Primarie Puglia 12 gennaio 2020. La nota del vicepresidente del Consiglio regionale ed esponente di Forza Italia Giandiego Gatta

Michele Emiliano stravince le Primarie in Puglia ma il centrosinistra non sfonda nei seggi, e nemmeno il Partito Democratico a Manfredonia. Appena 642 i votanti nell'ormai ex roccaforte dem. Lo sottolinea l'avvocato sipontino e vicepresidente del Consiglio regionale Giandiego Gatta.

“È un avviso di sfratto del centrosinistra dalla Regione Puglia: i dati delle primarie che si sono celebrate ieri, certificano la scomparsa del Partito Democratico da Manfredonia. È il risultato prevedibile che consegue ad anni di interventi sempre più dolorosi per la comunità, di tagli ai servizi e all’assistenza sanitaria. Di battaglie, talvolta accesissime, che abbiamo condotto in difesa di tutte le genti di Capitanata, contro un centrosinistra che ha governato la Puglia dimenticandosi della provincia di Foggia. I manfredoniani hanno sfilato il cartellino rosso verso il presidente Emiliano, che ha abbandonato il nostro territorio, rispondendogli con una scarsissima affluenza, passando dai 12.387 votanti per le primarie a sindaco e dai 2553 elettori per le primarie alle scorse regionali, ai soli 642 elettori di ieri. Adesso tocca a noi: dobbiamo vincere le elezioni e tornare a governare la Puglia con serietà, senso di responsabilità e spirito di abnegazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il PD scompare a Manfredonia". Per Gatta è "cartellino rosso a Emiliano e avviso di sfratto dalla Regione"

FoggiaToday è in caricamento