Parlamentarie Sel, CRG: “Primarie regolari”. In Capitanata partito sfilacciato

Annullati i voti del seggio di Piana delle Croci a Foggia. "Fatta eccezione per il difetto di costituzione, voto regolare"

Sinistra Ecologia e Libertà

Alle parlamentarie di SEL sono 4711 le persone che si sono recate presso i 56 seggi aperti in provincia di Foggia. Soltanto Lecce ha fatto meglio con 5146 votanti. In Capitanata, seppur tra mille polemiche, con 2916 preferenze è stato l’avv. Arcangelo Sannicandro il più suffragato. Con 2315 voti Valeria Lauriola tra le donne.

Bene anche Onofrio Introna che da queste parti ha potuto contare sull’apporto del consigliere regionale, Pino Lonigro. Un risultato che però non è bastato e che ha spento sul nascere il sogno del presidente del Consiglio della Regione Puglia di volare a Roma. Lo stesso ha però ribadito di aver accettato la sfida soltanto pochi giorni prima del voto e di non aver avuto quindi il tempo materiale per organizzare la mini campagna elettorale.

SEL PUGLIA: RISULTATI

In Puglia si sono recati al voto 22973 persone. Nel Foggiano nessun seggio è stato attivato ad Alberona, Biccari, Castelluccio Valmaggiore, Lesina, Lucera, Poggio Imperiale, Rocchetta Sant’Antonio, Rodi Garganico, Sant’Agata di Puglia, Serracapriola, Stornarella, Vico del Gargano, Vieste e Volturino. Poca informazione, tempi stretti e scarsa manifestazione d’interesse per i colori del movimento di Vendola sono le cause che hanno determinato un risultato poco convincente.

SEL FOGGIA

Numeri non esaltanti per un partito che a livello nazionale fa registrare una percentuale importante che si attesta intorno al 6-7% e che però dal Gargano al Subappennino non fa breccia tra gli elettori, complice anche la gestione del coordinatore provinciale Domenico Rizzi, più volte messo sotto accusa dagli iscritti e dai simpatizzanti ma mai domo e convinto di poter risollevare le sorti di un partito che in Capitanata, e soprattutto a Foggia, appare sempre più sfilacciato.

PRIMARIE SEL: I RISULTATI

In merito alle operazioni di voto del 30 dicembre scorso, il Comitato Regionale di Garanzia, ha fatto presente che si sono svolte con regolarità. Nel rapporto finale si legge: “A fronte di alcune segnalazioni giunte in merito a violazioni regolamentari, il CRG ritiene che non vi siano elementi che possano aver falsato la regolare competizione elettorale.

Per quanto concerne il seggio di Piana delle Croci di Foggia, il Comitato non lo ha ammesso nel computo finale delle preferenze. “Il seggio è stato disgiunto dal seggio PD per ragioni fondate (esiguità degli spazi in Via Matteotti), tuttavia la circolare PD - SEL del 29 dicembre, escludeva tassativamente la possibilità di costituire seggi in sedi autonome. Seggio nel quale avevano votato 656 elettori, ma i cui risultati non avrebbero cambiato l’esito della graduatoria. “Fatta eccezione per il difetto di costituzione, le operazioni di voto si sono svolte regolarmente” conclude il Comitato.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento