Buona politica, democrazia e pace: Iaia Calvio candidata al ‘Premio Nenni’

Il segretario provinciale del PD, Raffaele Piemontese: “Orgogliosi di una militante coraggiosa e appassionata”. E’ possibile esprimere la propria preferenza fino all’11 maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La vice segretario del Partito Democratico di Capitanata, Iaia Calvio, è uno dei 6 candidati al ‘Premio Nenni”, bandito per la prima volta dall’omonima fondazione per promuovere la buona politica, la democrazia e la pace. I candidati sono stati selezionati da una giuria di esperti, presieduta dallo storico Giuseppe Tamburrano, e saranno sottoposti al voto popolare on line (https://fondazionenenni.it/voting/votazione-premio-nenni) che è possibile esprimere fino all’11 maggio.

La Fondazione Nenni ha deciso di indire a partire dal 2014 un premio annuale intitolato a “Pietro Nenni” – si legge nella presentazione pubblicata sul sito internet – Il Premio verrà assegnato a chi fra politici, giornalisti, attivisti, si è contraddistinto per alte qualità morali, umane e politiche, per la difesa dei diritti dei più deboli, per l'uguaglianza, per il benessere della collettività, per la lotta alle mafie e alla corruzione, per la salvaguardia dell'ambiente. Il premio è un'opportunità per dedicare delle giornate di studio, di riflessione intorno ad uno dei protagonisti del socialismo italiano, ai suoi insegnamenti e alla sua passione per la Politica intesa come bene comune ma è anche  un'occasione per parlare dell'importanza della cultura nel nostro Paese, premiando chi si impegna quotidianamente con onestà e competenza. Le figure in concorso  raccontano una società dinamica e coraggiosa. Per Nenni la democrazia era essenzialmente costume morale e fede nel progresso. Durante la sua lunga vita politica si è sempre schierato contro la deriva morale della politica”.

“La partecipazione di Iaia Calvio alla selezione per l’attribuzione del Premio Nenni riempie d’orgoglio l’intera comunità Democratica di Capitanata, rappresentata da una donna coraggiosa e una militante appassionata che ha svolto con dignità ed integrità la difficile funzione di sindaco – afferma il segretario provinciale del Partito Democratico di Foggia Raffaele Piemontese – Il suo nome è stato affiancato a quello di alcuni tra i protagonisti di esperienze istituzionali e civiche di grande valore per l’intera comunità nazionale – come le sindaco di Lampedusa Giulia Nicolini o il prete anticamorra della Terra dei Fuochi don Maurizio Patriciello – con l’evidente obiettivo di valorizzare le sue denunce contro il clientelismo e il malcostume che ha contrastato fino al punto di essere costretta a dimettersi.

La sua ricandidatura a sindaco di Orta Nova è la riprova di quanto forte sia il suo spirito e quanto radicata sia la sua volontà di operare per il bene della città. Senza cedere ad alcuna sirena populista, ma rivendicando la sua appartenenza politica al Partito Democratico. Sono certo che saranno in tanti a votarla – conclude Raffaele Piemontese – oggi per l’assegnazione del Premio Nenni, domani per il suo ritorno alla guida del Comune di Orta Nova”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento