rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Politica

Giornata internazionale della pace, premiata Fernanda Sacco

La soddisfazione dell'Associazione Sacco e Vanzetti per il riconoscimento alla nipote di uno dei due anarchici, ingiustamente condannati a morte negli Usa novant'anni fa

"L’Associazione Sacco e Vanzetti è onorata per il prestigioso riconoscimento che l’Ambasciata di Pace e la Provincia di Foggia hanno voluto conferire alla sua amatissima Presidente Onoraria Maria Fernanda Sacco in occasione della Giornata Internazionale della Pace, nel corso della Cerimonia Ufficiale, che si svolgerà a Palazzo Dogana giovedì 21 settembre, alle ore 17, alla presenza del Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, del Sindaco di Torremaggiore, Lino Monteleone e del Presidente dell’Ambasciata di Pace della Provincia di Foggia, Mimmo Di Gioia".

"In una situazione internazionale di estrema gravità - dichiarano i rappresentanti dell'associazione - in cui si prospetta in maniera sempre più drammaticamente realistica la minaccia del ricorso alle armi nucleari, per risolvere conflitti di interesse tra potenti, in cui lo spreco di enormi risorse per gli armamenti offendono la dignità dei miliardi di uomini e bambini che muoiono quotidianamente di fame e di sete, invece che parlare di Pace e disarmo, alla recente Assemblea Generale dell’ONU i discorsi dei leader più potenti hanno manifestato preoccupazione per la minaccia concrete di nuove guerre, che, con l’uso delle armi nucleari, sarebbero catastrofiche per tutti".

Il riconoscimento arriva proprio nel novantesimo anniversario dell'uccisione di stato di Sacco e Vanzetti, lo zio di Fernanda e il lavoratore piemontese. Innocenti uccisi dall’odio razziale, dal pregiudizio, da una giustizia sommaria: "sono morti auspicando un domani migliore, convinti che il loro sacrificio non sarebbe stato inutile".

L'associazione Sacco e Vanzetti conclude: "Con le ultime minacce ed il precipitare della crisi mondiale, le nostre preoccupazioni aumentano e ci sentiamo impegnati con Fernanda Sacco, l'Ambasciata di Pace e tutte le organizzazioni pacifiste e non violente a sconfiggere i nuovi portatori di guerra e venditori di armi, contro la Pena di Morte e la Pena di Vivere di ancora troppi componenti dell’Umanità Intera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata internazionale della pace, premiata Fernanda Sacco

FoggiaToday è in caricamento