Politica

Pomodoro foggiano trasformato in Campania: “Industriali napoletani riconoscano il ruolo dei nostri produttori"

Colomba Mongiello d’accordo con organizzazioni dei produttori e Regione che hanno bocciato l’ipotesi di una certificazione Igp pomodoro pelato di Napoli

"Il pomodoro trasformato in Campania si coltiva nelle campagne foggiane, quindi la denominazione dell'IGP deve essere 'Foggia' o 'Daunia'". Lo afferma l'on. Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera, esprimendo "pieno accordo con le organizzazioni dei produttori e la Regione Puglia", che hanno bocciato l'ipotesi di una certificazione Igp Pomodoro pelato di Napoli.

"Il dato incontrovertibile è che in Capitanata si coltiva e si raccoglie il 90% del pomodoro trasformato in Campania - continua Mongiello - e che nell'area industriale di Foggia c'è il più grande impianto di trasformazione del Sud Italia. A questo si aggiungono altre piccole e medie aziende che inscatolano il pomodoro coltivato negli agri dauni, e sempre più imprese agricole che attuano la filiera corta e cortissima per valorizzare la qualità della materia prima made in Capitanata”.

“In questi anni ho personalmente speso tempo ed energie per rivitalizzare l'accordo interprofessionale tra produttori e trasformatori del Sud allo scopo di evitare la continua perdita di quote di mercato a vantaggio delle industrie settentrionali ed estere. Come ho detto a ottobre all'assemblea dell'Anicav, a Napoli, ciò che serve a tutti, agricoltori e industriali, è fare sistema. Non serve vantare primati, che non si hanno, o denominazioni che escludono e non includono attori economici e sociali”, ha dichiarato la Mongiello.

“Oltretutto, in Campania esiste già il San Marzano Dop e un'ulteriore certificazione potrebbe creare confusione e non produrre valore aggiunto. E' tempo che gli industriali campani riconoscano il ruolo dei produttori foggiani, senza i quali le industrie sarebbero destinate al declino - conclude Colomba Mongiello - e collaborino allo sviluppo e alla promozione dell'intera filiera e dell'intera area produttiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomodoro foggiano trasformato in Campania: “Industriali napoletani riconoscano il ruolo dei nostri produttori"
FoggiaToday è in caricamento