Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Amministrazione premia la Municipale, Mainiero boccia Landella: "Ha dato i numeri"

Le puntualizzazioni del capogruppo Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale per il quale il sindaco ha dato i "suoi" numeri, in quanto "la delega in materia è stata per tutto il 2015 nella titolarità del primo cittadino”

Giuseppe Mainiero, capogruppo dei Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale non si lascia sfuggire nulla. E prontamente commenta la conferenza stampa tenuta dal sindaco in occasione della festività di San Sebastiano. “Landella ha dato i numeri”, spiega. “Quelli della Polizia Municipale, la delega è stata per tutto il 2015 nella titolarità del sindaco”.

Numeri che però, a suo dire, sarebbero incompleti, parziali. “Peccato che durante la presentazione dei dati si sia omesso di evidenziare come quei numeri siano il frutto di una attività che esula dall’ordinario. Infatti le multe sono comminate in turni di straordinario frutto di progetti, proprio perché l’organizzazione del Corpo non è in grado di garantire ordinariamente il rispetto del codice della strada, la condizione della viabilità è sotto gli occhi di tutti, tranne che del sindaco che ne ignora la drammaticità”.

Infatti le iniziative in tema di viabilità partorite dal primo cittadino hanno generato, secondo Mainiero, solo “caos nella circolazione: alcune arterie sono di fatto impraticabili; si pensi ad esempio a via Conte Appiano e via Diomedee dove comitati di cittadini residenti hanno inoltrato un report, nel quale si evince come la congestione del traffico ha causato il sistematico superamento dei livelli di polveri sottili nell’aria”.

Evidenzia il consigliere comunale: “Un triste primato per Foggia, l’unica città d’Italia con meno di 200mila abitanti ad aver superato il limite delle polveri sottili nell’aria a causa dell’intasamento del traffico, e questo nonostante le centralina sia situata nei pressi di via Maria Grazia Barone, ben lontano dalle vie centrali investite dalle “ordinanze del Sindaco” che hanno sovvertito tutti i principi che preordinano alla definizione di un qualsiasi piano di viabilità.” In più - prosegue - “pensare di modificare il senso di marcia di una strada con la stessa semplicità con la quale si dispongono gli arredi nella propria abitazione può risultare comodo, come ad esempio aver trasformato le corsie preferenziali in viabilità ordinaria; peccato che questo, nelle ore di punta, determini il congestionamento della città, causando tra l’altro, un danno economico per l’Ataf, che ha visto ridurre la percorrenza chilometrica dei suoi mezzi”.

“Altra nota dolente non evidenziata è l’assoluta anarchia nei settori dell’annonaria e dell’edilizia. A Foggia nel 2015 è ripreso l’abusivismo edilizio, nessuna ordinanza di abbattimento, quello commerciale poi, nello stesso anno, ha visto l’acuirsi del fenomeno dopo la parentesi dell’attività svolta dall’assessore Eugenia Moffa che, di concerto con le forze dell’ordine e la Prefettura, aveva aggredito il fenomeno riuscendo a debellare gran parte dell’abusivismo".

Peccato, rimarca Mainiero, che il sindaco ed il suo dirigente al Servizio, in aperta polemica con l’ex assessore Moffa, "abbiano poi posto in essere un attività di sostanziale sanatoria, censurata, per iscritto, dallo stesso Prefetto, che ha costretto il prim cittadino ad un “dietrofront” sul punto". 

Concludendo, l'esponente dei FdI sottolinea come “Landella abbia preso atto del fallimento della sua azione, abdicando, attribuendo la delega al giovane assessore Morese, il quale dovrà trovare le soluzioni ai danni prodotti dall’indirizzo politico del sindaco. Si pensi all’ufficio del traffico allocato presso i lavori pubblici, che non dipende dalla polizia municipale, cosa questa che determina cortocircuiti. In pratica la mano destra spesso non sa quello che fa quella sinistra, ed è il caos tra polizia municipale, ufficio traffico ed azienda di trasporti che si vede modificare le linee con frequenze disarmanti con sistematici disagi sulla circolazione e sull’utenza” .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrazione premia la Municipale, Mainiero boccia Landella: "Ha dato i numeri"

FoggiaToday è in caricamento