menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lonigro si oppone alla chiusura degli Uffici del Cpi: “Decisione inammissibile”

Il presidente della II Commissione del Consiglio Regionale, si oppone alla chiusura degli Uffici dei Centri per l’Impiego nell’intera settimana di Ferragosto, e lancia un appello al presidente della Provincia Miglio

Sulla decisione di chiudere gli Uffici del CPI di Foggia per l’intera settimana di ferragosto, è intervenuto il presidente della II Commissione del Consiglio regionale, Pino Lonigro, il quale manifesta il suo totale dissenso:

“In un territorio come la Capitanata, martoriato dal flagello della disoccupazione e dalla sfiducia delle nuove generazioni verso le Istituzioni, è inammissibile chiudere gli Uffici dei Centri per l’Impiego e collocare in ferie forzate il relativo personale per l’intera settimana che precede l’imminente Ferragosto. Chiedo pertanto al Presidente della Provincia, Avv. Francesco Miglio, di revocare una simile inspiegabile decisione assunta in una recente ordinanza”, ha affernato. 

“Come evidenziato solo ieri dall’Assessore Regionale al Lavoro Sebastiano Leo – continua Lonigro – i Centri per l’Impiego della provincia di Foggia si sono contraddistinti recentemente per le eccellenti prestazioni nel far fronte (nonostante gli organici drasticamente limitati e la perdurante incertezza funzionale) alle recenti e nuove incombenze aggiuntive derivanti da strumenti di Programmazione regionale ed europea delle Politiche del Lavoro, come Garanzia Giovani, Cantieri di Cittadinanza, Welfare to Work, ecc., che coinvolgono migliaia di giovani e di disoccupati e prevedono la pianificazione continua di presa in carico, orientamento, attività formative,  inserimento in percorsi lavorativi e di impresa”.

“Tra l’altro – precisa il consigliere regionale – la chiusura avverrebbe in un periodo strategico e centrale per gli stessi avviamenti al lavoro, anche per pochi giorni, nelle attività stagionali estive, che solitamente richiedono adempimenti d’ufficio indispensabili in particolare per i lavoratori, ad esempio l’iscrizione quale disoccupato, al fine di poter regolarmente essere assunti”.

“Certe decisioni non sono comprensibili e non aiutano certamente le politiche pubbliche del lavoro e di conseguenza il rilancio occupazionale. Mentre in tutte le altre realtà della nostra Regione e nel Paese esse vengono rilanciate, in Capitanata con decisioni simili si rischia di depotenziarle ulteriormente, di avvilirle e sottovalutarle a scapito ovviamente dei più deboli e delle attività d’impresa che cercano di resistere. Ribadisco – conclude Lonigro – l’invito al Presidente della Provincia di Foggia di rivedere questa decisione e di consentire la normale attività dei Centri per l’Impiego della Capitanata anche nella settimana che precede le festività di Ferragosto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento