Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Cerignola scende in piazza per dire di "no" al termovalorizzatore

I cittadini non vogliono l'impianto del gruppo Marcegaglia in Contrada Paglia. Si parte da Piazza Duomo alle 09.00. Sotto accusa anche il sindaco Antonio Giannatempo

I cittadini di Cerignola mercoledì 22 dicembre alle ore 09.00 scenderanno in strada con partenza a Piazza Duomo per dire di “no” al termovalorizzatore del gruppo Marcegaglia in contrada Paglia in località Borgo Tressanti nell’area sipontina.

L’inceneritore verrebbe costruito su di un’area a metà strada tra la più grande città garganica e la seconda città della Capitanata. Manfredonia e Cerignola sono quelle maggiormente interessate. Dall’altra parte, nel basso Tavoliere, anche Apricena sta vivendo una situazione simile.

La Provincia di Foggia si appresta a diventare terra di conquista di impianti che hanno fatto grossi danni altrove e che probabilmente nemmeno prendendo le dovute precauzioni riuscirebbero a garantire l’incolumità dell’uomo.

Intanto a Cerignola è guerra aperta tra Pdl e Pd. Il partito del consigliere regionale Elena Gentile attacca il sindaco Antonio Giannatempo che però continua ad affermare di essere contrario alla messa in opera del termovalorizzatore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola scende in piazza per dire di "no" al termovalorizzatore

FoggiaToday è in caricamento